Inzaghi dopo Benevento-Juventus: "Questi ragazzi sono incredibili, potevamo anche vincere"

Serie A

L'allenatore giallorosso esalta la sua squadra: "Questo gruppo mi lascia senza parole. Con un po' di precisione in più potevamo anche vincere, ma cosa posso chiedere ancora a questi ragazzi? Vedere il presidente felice è una grande soddisfazione"

BENEVENTO-JUVENTUS 1-1, GOL E HIGHLIGHTS

Altra grande prestazione del Benevento, che dopo aver vinto nel turno precedente sul campo della Fiorentina, strappa un pareggio anche contro la Juventus. I giallorossi salgono a quota 10 in classifica, per la soddisfazione di Filippo Inzaghi, intervenuto nel post partita a Sky Sport: "In un anno e mezzo questi ragazzi mi hanno regalato delle cose da lasciarmi senza parole. Un anno e mezzo fa eravamo a lottare sui campi di Serie B e abbiamo ancora questo spirito, questa voglia. E con un po' di precisione in più potevamo anche vincere. Abbiamo fatto un'impresa, ma sono contento per i ragazzi che si meritano un risultato così. Abbiamo sbagliato una partita contro lo Spezia ed è successo chissà che cosa, forse abbiamo abituato tutti bene. Ma la Serie A è un'altra cosa. Merito a questi ragazzi, abbiamo fatto un'impresa e non so quante altre volte la Juve pareggerà a Benevento".

"A Benevento ho avuto il tempo per lavorare"

leggi anche

Pirlo: "Manca la personalità, partita da chiudere"

Inzaghi ha poi ripercorso le tappe della propria carriera da allenatore, dall'esordio sulla panchina del Milan, passando per le esperienze nelle serie minori con Venezia e appunto Benevento: "Non mi prendo i meriti, ma sono dovuto tornare in Lega Pro per conquistarmi la Serie A. Sono arrivato qui dopo un play-off perso e con la squadra giù di morale. Da allora abbiamo fatto una Serie B da record e ora facciamo questi risultati in Serie A. Per me vedere il mio presidente felice per i suoi ragazzi è una grande soddisfazione. Il segreto di queste due stagioni? A Benevento ho avuto tempo per lavorare. L'anno scorso eravamo una squadra forte, poi noi siamo stati bravi a fare qualcosa di incredibile. Le precedenti esperienze sono state più difficili e il tempo è stato anche poco. Qui insieme a presidente e direttore ho potuto lavorare, costruire la squadra e fare tante cose. Comunque gli allenatori si dividono in esonerati e quelli che saranno esonerati, ma il merito è sempre dei ragazzi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.