Genoa-Juventus, Dybala: "Rinnovo? Cifre inventate. Amo questo club"

juventus

L’attaccante argentino della Juve ha parlato dopo aver ritrovato il gol contro il Genoa: "Mi mancava, ma devo lavorare". Poi sul rinnovo: "Cifre inventate, voci per mettere la gente contro di me. Amo la Juventus e sono leale a questo club"

JUVE-ATALANTA LIVE

Paulo Dybala ha ritrovato il gol in Serie A dopo 5 mesi di digiuno. Una grande prestazione che, anche grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo, ha portato la Juventus alla vittoria per 3-1 in casa del Genoa. Dopo la partita Dybala ha parlato ai microfoni di Sky Sport, tra l’amore per la Juve e le "falsità" sul suo futuro.

vedi anche

CR7-Juve, 79 gol in 100 gare: ma 2 meglio di lui

La mancanza del gol ti ha frenato finora?
“A noi attaccanti segnare dà fiducia. Ne avevo bisogno, erano molte partite che non ero sereno, era ora di giocare e di stoppare un pallone. Non ero io, penso che ogni partita che passava questa cosa la sentivo di più. Mi piace tanto toccare la palla, giocare, trovarsi con i compagni, e questo mi mancava moltissimo. Spero che questo gol possa darmi la fiducia per le prossime gare".


La partita di oggi è una liberazione, ti mancava il vero Dybala?
"L'anno scorso ho fatto una stagione incredibile e quest'anno ho iniziato al contrario. Cercavo di guardare le partite per trovare cosa dovevo correggere. Guardavo tutto, pensavo a mille cose e credo che questo sia un grande sbaglio. Uno deve entrare in campo sereno, oggi forse non ho fatto una grande gara tecnicamente, ma questo gol mi dà tanto".


È una grande vittoria personale?
“Vedremo le prossime partite. Se non toccherò un pallone diranno che non è così, se farò gol diranno di sì. Io cerco sempre di dare il meglio per me e per la squadra, oggi l'ho fatto e sono contento che abbiamo vinto".


Il significato dell’abbraccio con Pirlo? Le voci sul contratto e sul futuro?
“Con il mister abbiamo un grandissimo rapporto. Parliamo sempre e lui è uno che non parla, quindi è molto bello avere un dialogo tra noi. Lui mi ha dato molta fiducia e ha parlato molto bene di me. Io gli devo dare ancora tanto, negli allenamenti, in tutto. Del contratto si è parlato tanto, purtroppo si dicono tante cose non vere e c’è gente che parla di cose che non sono così. Il mio agente è stato a Torino per molto tempo e non è stato chiamato, perciò mi dispiace quando si parla di soldi e cifre inventate. Sono cose di cui non ho mai parlato, non lo faccio mai. Sarebbe bello che si dicesse la verità, parlare di cifre nella situazione in cui siamo ora mette la gente contro di me. Provo tanto amore per la Juventus”.


Il tuo futuro lo vedi ancora con la Juve?
“Io amo la Juventus”.


Quindi Dybala vuole restare alla Juve?
“L’ho sempre detto. Non parlo mai, però ho un grande rapporto con i tifosi e queste cose vengono dette per metterli contro di me. Sono molto leale a questo club, e la gente lo sa”.


Puoi giocare insieme a Ronaldo e Morata?
“Sì, sono cose su cui si deve lavorare. Il mister ha una sua idea di gioco e dobbiamo dare il massimo nel nostro ruolo. In queste partite mi sta chiedendo di giocare da centravanti, a me piace muovermi più liberamente in attacco e trovare i compagni. Penso che più giocatori abbiamo in avanti e più è semplice creare gioco, ma dobbiamo rispondere a quello che ci chiede Pirlo”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche