Bologna-Atalanta, Gasperini: "Fuori si toglie attenzione, ma siamo concentrati sul campo"

atalanta

L'allenatore nerazzurro alla vigilia della sfida del Dall'Ara: "Fuori ci sono delle eccezioni che possono togliere attenzione su quello che stiamo facendo, ma negli ultimi giorni abbiamo ottenuto risultati notevoli". Gasperini fa anche un bilancio del 2020: "Sportivamente è stato meraviglioso, ma questo maledetto virus ha stravolto la vita di tutti"

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 14^GIORNATA

Due vittorie e un pareggio contro Fiorentina, Juventus e Roma nel giro di una settimana, che hanno seguito la seconda qualificazione in due anni agli ottavi di finale di Champions League. Il periodo per l'Atalanta è decisamente positivo, nonostanti continui a tenere banco la questione Papu Gomez, ormai messo ai margini della rosa nerazzurra da Gasperini. L'allenatore nerazzurro, alla vigilia dell'ultimo match del 2020 contro il Bologna, ha voluto elogiare la propria squadra: "Fuori ci sono delle eccezioni che possono togliere attenzione su quello che stiamo facendo, ma la squadra è fortemente concentrata sul campo. Abbiamo avuto risultati notevoli negli ultimi dieci giorni e anche la vittoria contro la Roma, una squadra che viaggia nei quartieri alti della classifica, ci dà fiducia. Abbiamo fatto una buona prestazione e globalmente nei 90 minuti siamo cresciuti e abbiamo macinato gioco".

"Ilicic o Muriel? In attacco abbiamo tante opzioni"

leggi anche

Il tifoso al Papu: "Ti vogliamo ancora bene"

Adesso però è tempo di concentrarsi sul Bologna e sulla possibile formazione da schierare nel match del Dall'Ara. I dubbi sono soprattutto in attacco: "Abbiamo avuto un periodo nel quale Malinovskyi, Ilicic e Pasalic non erano a disposizione, ora li stiamo recuperando tutti. Anche Miranchuk è disponibile e con il recupero di tutti questi giocatori abbiamo diverse opzioni in attacco. Ho sempre cercato di schierare squadre offensive e avere questi calciatori ci aiuta". Gasperini ha poi analizzato il momento di Ilicic e Muriel, entrambi protagonisti contro la Roma e che si contendono una maglia da titolare per la prossima sfida: "E' una scelta che devo fare dopo l'ultimo allenamento, perchè la gara è molto ravvicinata rispetto all'ultima giocata. Josip contro la Roma l'ho visto bene e magari fosse sempre così. L'importante è che lui sia sempre dentro la squadra e non si demoralizzi per una, due giocate che non riescono. Deve essere forte mentalmente, è questo che gli chiedo. Muriel sta bene e sta facendo cose importanti per la squadra. Spero che questo lo possa gratificare".

"Sportivamente 2020 meraviglioso, ma questo virus..."

leggi anche

L'Atalanta ha il nuovo esterno: è fatta per Maehle

Infine, Gasperini ha tracciato un bilancio del 2020 dell'Atalanta. Un anno sicuramente particolare, dalla cavalcata in Champions della scorsa stagione al passaggio della fase a gironi in quella attuale, passando ovviamente per la pandemia che non ha permesso ai tifosi bergamaschi di godersi appieno le prestazioni della squadra: "In quest'anno ci sono stati pochissimi momenti di difficoltà, forse solo contro il Napoli lo scorso ottobre abbiamo giocato male. Sotto il profilo sportivo è stata una stagione meravigliosa, anche se questo maledetto virus ha stravolto le vite di tutti. Nel nostro momento migliore è scoppiato tutto questo e anche per questo è difficile fare paragoni con la passata stagione. Di questa prima parte di stagione 2020-2021, pur avendo preso qualche buca, sono globalmente soddisfatto". Gasperini chiude con una battuta sul mercato di gennaio: "Dobbiamo lavorare bene su quello che abbiamo, ci sono margini di crescita. Non credo che a gennaio ci sarà molta scelta".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche