Juventus-Fiorentina, Pirlo: "Sentenza Coni ingiusta per chi ha giocato lo stesso"

juventus
©LaPresse

L’allenatore della Juve ha parlato a Sky Sport della decisione del Coni e della partita: "Non abbiamo problemi a giocare col Napoli ma non è giusto per chi ha giocato con più assenti per il virus. Siamo entrati molli in campo, così si fanno brutte figure"

JUVENTUS-FIORENTINA 0-3, GOL E HIGHLIGHTS

Una netta battuta d’arresto per la Juventus di Andrea Pirlo, sconfitta in casa dalla Fiorentina, nella giornata in cui è arrivata la sentenza del Coni sulla partita col Napoli. "Non deve essere un alibi. Non possiamo far nulla, non abbiamo nessun problema a rigiocare, mi dispiace per le squadre che hanno viaggiato e perso punti senza dir nulla anche con più giocatori fuori a causa del virus. Non mi è sembrato giusto per le altre, che hanno dimostrato grande correttezza" ha detto subito l’allenatore intervistato da Sky Sport. "Siamo entrati con l'atteggiamento sbagliato fin dai primi passaggi. Quando si entra così si va incontro a brutte figure com'è successo, al di là degli episodi. Può capitare di avere la testa alle vacanze, siamo entrati molli e non possiamo permettercelo. Siamo rimasti in dieci e così è stato ancora più difficile da recuperare, non si può discutere troppo di tecnica e di tattica" ha proseguito. Alcune decisioni arbitrali potrebbero aver penalizzato i bianconeri: "Le immagini sono chiare, l'espulsione di Cuadrado è netta. Ci sono stati altri episodi ma non li voglio commentare: sono sotto gli occhi di tutti. Nel secondo tempo, a parità di uomini e con un rigore a favore sarebbe stata una partita diversa. Ogni tanto capita di non essere al 100%, abbiamo regalato un gol e un giocatore, nella ripresa siamo entrati bene e poteva andare meglio. Ora si va in vacanza qualche giorno per recuperare le energie, poi ripartiamo con la stessa voglia analizzando gli errori fatti finora".

Il progetto, tra presente e futuro

vedi anche

Paratici: "Ricorso? Juve estranea e indifferente"

In ogni caso, il passo falso con la Fiorentina non deve far rallentare il percorso di crescita della squadra: "Abbiamo un progetto da portare avanti sempre meglio, da gennaio in poi. Non sono preoccupato, a parte i primi minuti c'è stato il piglio giusto di voler recuperare, non abbiamo sofferto fino alla fine della partita. Gli episodi a volte girano a favore e altre no. Ci sentiamo forti, ma Inter e Milan sono avanti: vuol dire che hanno qualcosa di più, possono anche essere le favorite. Noi siamo dietro e cercheremo di recuperare". I prossimi giorni potrebbero essere importanti per decidere se e come intervenire sul mercato: "Tutte le squadre in questa pausa parleranno con le rispettive dirigenze, troveremo qualcosa da fare se necessario. Valuteremo se è meglio aumentare la qualità e allungare la rosa o no, vedremo. Guarderemo con calma e a mente fredda capiremo cosa fare".

Messaggio a Bonucci

vedi anche

Fallaccio su Castrovilli, Cuadrado espulso dal Var

Leonardo Bonucci è stato tra i protagonisti in negativo di una serata complessa per tutta la squadra. "Una partita storta capita a tutti, è il nostro capitano e abbiamo grande fiducia in lui. De Ligt? Sembra un affaticamento, dopo tante partite giocate di seguito è normale un po' di stanchezza" ha concluso Pirlo