Napoli, Meret: "Sappiamo il nostro valore, pensiamo solo a noi. Bello ritrovare Callejon"

NAPOLI

Reduce dalle ultime gare da titolare contro Udinese ed Empoli, il portiere degli azzurri racconta a Sky Sport il momento della squadra: "Abbiamo avuto un periodo un po' negativo, pensiamo a lavorare e questo ci porterà i risultati". Sulla sfida alla Fiorentina contro l'ex compagno Callejon: "Una persona veramente bella". E in vista della Supercoppa contro la Juve: "Mettiamocela tutta per conquistare un altro trofeo"

NAPOLI-FIORENTINA LIVE

Una giornata di riposo per ricaricarsi e tornare ancora più in forma. È quanto ha concesso Rino Gattuso giovedì al suo Napoli, atteso dalla sfida di domenica contro la Fiorentina e mercoledì prossimo in Supercoppa contro la Juventus. Azzurri appena tornati ad allenarsi dopo il passaggio del turno in Coppa (3-2 all'Empoli agli ottavi), pausa apprezzata dai giocatori come raccontato da Alex Meret a Sky Sport: "Sono giornate importanti, c’è bisogno anche di staccare un attimo, di scaricare fisico e testa. Stiamo giocando ogni tre giorni, è un periodo molto impegnativo e c’è bisogno di questo. Gattuso è stato giocatore fino a poco tempo fa, sa come funziona la testa di un calciatore. Sa benissimo come lavoriamo e quanto è importante il recupero. È molto bravo e diventano necessarie giornate di riposo".

"Noi pensiamo solo a noi stessi"

approfondimento

Il Napoli soffre ma passa ai quarti: Empoli ko 3-2

Al netto delle ultime due vittorie contro Udinese ed Empoli, successi di misura nei quali Meret ha giocato titolare, l’ambiente intorno al Napoli resta ancora un po’ freddo: "Anche se c’è negatività sappiamo quanto valiamo e quello che possiamo fare. Abbiamo avuto un periodo un po’ negativo, ma nelle ultime partite abbiamo creato tantissimo. Se continuiamo così raccoglieremo i frutti. Dobbiamo essere più cattivi davanti, per concretizzare meglio. Essere più attenti in fase difensiva perché abbiamo concesso troppo nelle ultime due partite. Noi pensiamo solo a noi stessi e a lavorare, questo ci porterà ai risultati".

Dall'amico Callejon alla Supercoppa

vedi anche

Osimhen ancora positivo, ma la spalla migliora

Domenica al San Paolo il Napoli ritroverà una vecchia conoscenza come José Callejon, 7 anni e 349 gare disputate in azzurro, ex compagno passato alla Fiorentina per il quale Meret ha speso parole di stima: "Ho avuto la fortuna di poterci giocare insieme negli ultimi due anni, è una persona veramente bella, anche per come lavora in campo in modo professionale. È veramente un grande calciatore, sono contento d’incontrarlo e di aver passato due anni belli con lui". E dopo la Fiorentina il calendario riserva la Supercoppa italiana, mercoledì a Reggio Emilia, sfida alla Juventus che si rinnova dopo la finale di Coppa Italia vinta ai rigori dagli azzurri grazie alla parata dello stesso Meret su Dybala. "Quel trionfo fu merito mio e di tutta la squadra, avevamo fatto una grande partita. Mercoledì sarà un’altra grandissima sfida e dovremo impegnarci perché la Juve è in un ottimo periodo di forma. Dobbiamo mettercela tutta per portare a casa un altro trofeo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.