Meité: "Milan chance per la mia carriera. Paura di nessuno, possiamo restare in testa"

Serie A

Il centrocampista arrivato dal Torino si presenta da rossonero: "Milan chance importante della mia vita, è arrivata all’età giusta. Ibra ha un mentalità incredibile già in allenamento. Scudetto? Possiamo rimanere in testa alla classifica, non abbiamo paura di Inter, Napoli e Juventus. Seedorf è stato uno dei miei idoli"

MILAN, FATTA PER TOMORI: LE NEWS DI CALCIOMERCATO

Si era già presentato sul campo, entrando a gara in corso nel 2-0 di Cagliari, ora lo ha fatto davanti a microfoni e telecamere. Giornata di presentazioni per Soualiho Meité, centrocampista francese che il Milan ha prelevato dal Torino  in prestito a 500mila euro, con diritto di riscatto fissato a 8 milioni più 500 mila euro di bonus. "Quando ho saputo del Milan? Prima della gara di campionato contro di loro, mi ha chiamato il mio agente - racconta Meité - ero molto felice e ho capito che si poteva fare.  Occasione della mia vita? Il Milan è un grande club, se faccio bene posso cambiare la mia carriera. Voglio dare una mano alla squadra a restare prima in classifica.  Saranno quattro mesi importanti". Che Meité affronta arrivando in un Milan primo in classifica: "Siamo in vetta e dobbiamo rimanerci".

"Non dobbiamo avere paura di Inter, Napoli e Juve"

leggi anche

Mandzukic: "Ibra un animale, voglio fare come lui"

Ai microfoni di Sky Sport, Meité ammette il grande impatto con Ibra: "Dal suo sguardo ho capito che anche quando facciamo il torello lui si fa sentire per tenere alta la soglia di attenzione di tutti. Tutti lo ascoltano e lo seguono in squadra, questo è importante". Idee chiare, anche quando si parla di obiettivi: "Il Milan è una grande squadra con una grande storia. Ci sono dei grandi giocatori e non possiamo avere paura di Inter, Napoli e Juventus. Dobbiamo andare avanti come è stato sin qui".  A San Siro ha fatto gol nel 2018, con la maglia del Torino contro l'Inter: "Fare gol a Milano è stato un sogno, in uno stadio così importante. Era la seconda partita in Italia - ricorda - ora non vedo l'ora di giocare a San Siro con la maglia del Milan. Spero di farlo presto con i tifosi, senza di loro non è la stessa cosa". Del passato rossonero fa parte uno dei suoi modelli: "Clarence Seedorf - ammette - aveva forza, tecnica, visione di gioco e un tiro pazzesco. Per me era davvero un gran giocatore". Nello spogliatoio, grazie alla presenza di Kessié, Bennacer, Saelemakers e Leao, si parla anche francese: "Mi fa piacere - sorride Meité - anche se parlo abbastanza bene in italiano". Poi a parlare è il campo: "Pioli chiede tanta intensità, per me una partita si vince a centrocampo. Se il centrocampo è il tuo, controllare la partita è più facile. Il mister ci fa giocare tanto con la palla, anche se si corre molto".

"Paragone Pioli-Giampaolo difficile, Ibra stimolo per tutti"

leggi anche

Inter-Milan il 26 gennaio: il programma dei quarti

Arrivato in Italia al Torino nell'estate 2018 dal Bordeaux, Meité in granata ha messo insieme 94 presenze e 3 gol in due stagioni e mezza prima del passaggio in rossonero. Dei primi passi in rossonero, il centrocampista ha parlato anche in conferenza stampa: "Al Milan ho sentito subito la compattezza del gruppo, è stato bello entrare in campo a Cagliari". Respinge i confronti tra Marco Giampaolo e Stefano Pioli: "Sono allenatori diversi, allenano in maniera diversa. Pioli vuole che giochiamo sempre in avanti, è importante per un centrocampista come me". Senza paura dei confronti: "Il paragone con Desailly mi onora - spiega - lui era un grande giocatore. Però Desailly è Desailly, mentre io sono Meité, devo scrivere la mia storia. Ci sono tanti centrocampisti che mi piacciono. Guardo i più forti come Pirlo, Modric e Yaya Tourè. Studio i loro video per cercare di imparare più cose possibili". Inevitabile un altro riferimento a Ibrahimovic: "Qui ci sono tanti giocatori forti. Ibra a 40 anni fa ancora grandi cose, è un riferimento per tutti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.