Serie A, 19^ giornata: presentazione, numeri, curiosità e statistiche

Serie A
IPA/Fotogramma

La Serie A archivia il girone di andata. Giornata di campionato che parte il venerdì con Benevento-Torino. Sabato scendono in campo Roma e Inter, c'è anche Milan-Atalanta. Juventus protagonista della sfida domenicale delle 12.30 contro il Bologna, Napoli a Verona. All'Olimpico c'è Lazio-Sassuolo. Chiusura domenica sera con Parma-Sampdoria

PARMA-SAMP LIVE

Benevento-Torino, venerdì 22 gennaio, ore 20:45

Due soli i precedenti sin qui, con altrettante vittorie del Torino e senza gol al passivo. La squadra di Filippo Inzaghi ha perso tre delle ultime quattro partite di campionato dopo aver incassato un solo ko nei precedenti sette turni mentre il Toro del neo allenatore Nicola ha vinto solo due delle prime 19 giornate di campionato (7N, 9P). Occhio alle palle inattive: solo Milan (16) e Inter (12) hanno segnato più di Benevento e Torino (entrambe a 10) in questo modo in Serie A. Partita da ex per Iago Falque, unico giocatore  a segno in entrambe le sfide tra Benevento e Torino in Serie A: rete decisiva nei minuti di recupero nel primo match del settembre 2017 e primo gol nel 3-0 del gennaio 2018.

Roma-Spezia, sabato 23 gennaio, ore 15

CALCIOMERCATO

L'Inter lavora ai rinnovi di Lautaro e Bastoni

Le due squadre tornano a sfidarsi a quattro giorni dal confronto di Coppa Italia, vinto per 2-4 dai liguri, e lo fanno per la prima volta nella loro storia in Serie A. Lo Spezia arriva al match da tre risultati utili di fila in campionato mentre la squadra di Fonseca è a 34 punti ed è chiamata a migliorare lo score totalizzato nel girone d’andata, quando chiuse la prima parte di stagione a quota 35. Curiosità: la Roma ha subito il 73% dei gol in questo campionato nel secondo tempo (19 su 26), percentuale record nel torneo in corso. Lo Spezia nella seconda parte di gara ha incassato 22 reti, in assoluto meno solo del Torino (24).

Milan-Atalanta, sabato 23 gennaio, ore 18

Incontro numero 119 in Serie A tra le due squadre e precedenti che sorridono ai rossoneri: il Milan ha ottenuto infatti 51 vittorie contro le 24 dell'Atalanta, 43 i pareggi. Nelle ultime 10 sfide con i nerazzurri, però, per il Milan è arrivata una sola vittoria (poi 6 pareggi e 3 sconfitte) e il successo a San Siro contro i bergamaschi manca dal gennaio 2014. Da quando la vittoria vale tre punti, Milan e Atalanta si sono affrontate una sola volta nella 19^ giornata: è accaduto nel gennaio 2015, vittoria dei nerazzurri a Milano 1-0. Con un altro successo, il Milan raggiungerebbe quota 14 eguagliando il suo miglior girone di andata in Serie A a 20 squadre (1950/51): in quella stagione vinse lo scudetto. Pioli ha vinto 6 delle 14 sfide con Gasperini: in caso di nuovo successo, l'allenatore nerazzurro diventerebbe l'allenatore più battuto da quello rossonero in Serie A. Infine occhio a Ibrahimovic, che insegue quota 500 gol in carriera con tutti i club (in tutte le competizioni): lo svedese è attualmente a 498.

Udinese-Inter, sabato 23 gennaio, ore 18

Inter nettamente in vantaggio nei precedenti con l'Udinese: in totale 47 vittorie nerazzurre, 26 pareggi e 21 successi bianconeri. Anche la tradizione recente è favorevole all'Inter, che ha vinto 9 delle ultime 11 partite giocate contro i friulani e non ha mai subito gol nelle ultime 5 sfide. Nelle ultime 7 gare interne, l'Udinese ha conquistato un solo punto contro l'Inter: dal 2013/14, tra le squadre affrontate almeno due volte in casa in Serie A, quella nerazzurra è la formazione contro cui i bianconeri hanno fatto peggio. Nelle ultime tre stagioni, l'Udinese ha sempre vinto la gara che chiude il girone di andata: l'ultima sconfitta è arrivata nel gennaio 2017 proprio contro l'Inter. Attacco più che prolifico per i nerazzurri, che hanno segnato 45 gol nelle prime 18 giornate (nei principali 5 campionati europei meglio solo il Bayern Monaco con 48 reti): in una Serie A a 20 squadre, hanno fatto meglio solo nella stagione 1951/52 (48 gol in 19 partite). Infine un dato interessante sui corner: l'Inter è la squadra che ha segnato più gol su calcio d'angolo (8), mentre l'Udinese è l'unica a non aver subito alcuna rete su questa situazione di gioco.

Fiorentina-Crotone, sabato 23 gennaio, ore 20:45

Incrocio numero 5 in Serie A tra le due squadre: nei 4 precedenti sono arrivate due vittorie per la Fiorentina, un pareggio e un successo del Crotone. I viola hanno segnato almeno un gol in tutti gli incontri e sono imbattuti in casa. Con una vittoria, la squadra di Prandelli eguaglierebbe lo stesso bottino ottenuto a questo punto del campionato nella passata stagione (21 punti e 5 vittorie). Cerca di invertire la rotta il Crotone, che in Serie A non vince una partita in trasferta dall'aprile 2018: la squadra calabrese è quella che in questo campionato ha ottenuto il minor numero di punti fuori casa (2). Tra i possibili protagonisti in casa viola c'è Callejon: l'ex Napoli è l'unico giocatore della rosa della Fiorentina ad aver già segnato al Crotone in Serie A.

Juventus-Bologna, domenica 24 gennaio, ore 12:30

vedi anche

Milan-Atalanta a Mariani: arbitri della 19^ di A

Vantaggio netto dei bianconeri nei precedenti con i rossoblù: in 146 partite, 75 vittorie della Juve, 48 pareggi e 23 affermazioni del Bologna. Nelle ultime 9 stagioni, la Juventus ha affrontato il Bologna 16 volte e non ha mai perso (13 vittorie e 3 pareggi), inoltre i rossoblù sono la squadra che in questo intervallo di tempo ha segnato meno gol ai bianconeri (7). La Juve ha ottenuto fin qui 33 punti in 17 partite: nelle ultime 9 stagioni non ha mai fatto peggio (33 punti anche nel 2015/16). Quella bianconera è la squadra che segna di più negli ultimi 15' di gioco (13 gol), mentre quella rossoblù è la formazione che nello stesso periodo subisce meno reti in questo campionato (3).

Genoa-Cagliari, domenica 24 gennaio, ore 15

Situazione di sostanziale equilibrio nei precedenti tra le due squadre in Serie A: 14 vittorie del Genoa, 12 pareggi e 16 successi del Cagliari. Quella sarda, in ogni caso, è la formazione contro la quale il Genoa dal 2015 ha ottenuto più vittorie interne in Serie A dal 2015 in poi: 4 successi e 1 pareggio negli ultimi 5 incroci in casa. La squadra di Ballardini è inoltre imbattuta in casa in campionato da 3 partite consecutive e non mette insieme una striscia di 4 risultati utili di fila da marzo 2019. In trasferta, invece, il Cagliari ha già subito 18 gol in questa prima parte di campionato: è un record negativo a questo punto della stagione dal 2016/17, quando erano neopromossi e ne subirono 23.

Verona-Napoli, domenica 24 gennaio, ore 15

Napoli avanti nello score complessivo in Serie A contro il Verona (30 vittorie contro 12 pareggi e 12 successi gialloblù), ma situazione di equilibrio totale nelle sfide giocate al Bentegodi: 10 vittorie per parte e 7 pareggi. Nelle ultime 6 sfide nel massimo campionato, dal 2015/16, il Verona ha sempre perso contro il Napoli, segnando anche una sola rete. La squadra di Juric è reduce dal ko di Bologna e non perde due gare di fila in Serie A dal dicembre 2019. Il Napoli è vicino ad un record: fin qui gli azzurri, con una partita in meno, hanno segnato 40 gol nel girone di andata: hanno fatto meglio soltanto in due occasioni, nel 2016/17 e nel 2017/18 con 42 reti. Inolte la squadra di Gattuso non pareggia in trasferta dallo scorso luglio: nelle successive 10 partite giocate lontano da Napoli gli azzurri hanno ottenuto 6 vittorie e 4 sconfitte.

Lazio-Sassuolo, domenica 24 gennaio, ore 18

Nei 14 precedenti in Serie A sono arrivate 8 vittorie della Lazio contro le 3 del Sassuolo (3 pareggi): quella biancoceleste è la squadra contro la quale i neroverdi hanno perso più gare dopo Juventus (11) e la coppia Milan-Atalanta (9). Partita da sempre ricca di gol: nelle 7 sfide giocate all'Olimpico, in 6 occasioni hanno segnato entrambe le squadre. La Lazio va a caccia della quarta vittoria di fila in Serie A, striscia che manca dal febbraio 2020. Il Sassuolo ha ottenuto fin qui 30 punti ed è vicino a un record: nel 2015/16, dopo 19 giornate, i punti raccolti erano 31. 

Parma-Sampdoria, domenica 24 gennaio, ore 20:45

Anche in questa situazione, l'equilibrio tra le due squadre in Serie A è pressoché totale: nei 42 precedenti, 16 vittorie del Parma, 11 pareggi e 15 successi della Sampdoria. In ogni caso, nelle ultime 3 partite casalinghe contro la Samp i gialloblù hanno ottenuto soltanto 1 punto. Gli emiliani non vincono in campionato da 9 partite: il record negativo è di 10 gare senza vittorie (2006, 2007 e 2015). La Samp subisce gol da 19 trasferte di fila in Serie A: solo due volte i blucerchiati hanno fatto peggio, nel 1949 e nel 1956 (24 gare) 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.