Inter, Marotta: "Dzeko-Sanchez? Conti senza l’oste. Lukaku-Ibra? Educhiamo i tesserati"

inter

L’ad nerazzurro ha parlato prima della gara di campionato tra Inter e Benevento: "Dzeko-Sanchez? La trattativa si è chiusa ancor prima di aprirsi. Se qualcuno vuole andare via vogliamo accontentarlo. Eriksen ha avuto spazio, un giocatore deve sempre fare bene". Poi sulla rissa tra Lukaku e Ibra: "Noi dirigenti dobbiamo educare i tesserati, sono immagini da debellare. Ma Romelu non è aggressivo". E sul rinnovo di Lautaro: "Mancano alcuni aspetti" 

FIORENTINA-INTER LIVE

Tenere il passo del Milan, vittorioso oggi a Bologna, e proseguire nella rincorsa scudetto. Questa la volontà dell’Inter, che affronta il Benevento a San Siro in una gara fondamentale. Il club però guarda naturalmente anche al mercato, e a tal proposito sono arrivate le parole di Giuseppe Marotta a DAZN nel prepartita. Argomento principale, lo scambio Dzeko-Sanchez che si è bloccato nelle ultime ore: "Gli agenti forse sono stati troppo audaci, portando avanti la trattativa senza fare i conti con l'oste. La trattativa si è chiusa ancor prima di aprirsi. Se nel nostro gruppo ci sono giocatori che vogliono trovare una soluzione alternativa è giusto accontentarli, ma fino ad ora non c'è stato alcun caso. Penso che questo sarà il gruppo con cui finiremo la stagione". Poi su Eriksen: "Quando c'è un grande club tutti i calciatori devono rispondere alle chiamate dell’allenatore. C'è chi gioca di più e chi meno, ma anche lui ha il suo spazio. Un giocatore può essere determinante anche quando gioca poco".

"Lukaku-Ibra? Dobbiamo educare tesserati"

vedi anche

Maldini: "Ibra ha difeso suoi compagni da Lukaku"

L’ad nerazzurro ha poi risposto alle parole di Maldini ("Ibra ha difeso i suoi compagni) sulla rissa tra Ibrahimovic e Lukaku: "Le immagini sono sotto gli occhi di tutti. Lukaku non è una persona aggressiva, e noi dirigenti abbiamo l’obbligo di educare i nostri tesserati a non commettere certi episodi. Sono un esempio per i nostri figli, si tratta di immagini violente e da debellare".

"Rinnovo Lautaro? Mancano degli aspetti"

leggi anche

Inter-Lautaro, rinnovo del contratto più vicino

Infine sul rinnovo di Lautaro Martinez: "Esistono altri aspetti che vanno rafforzati. Siamo in un momento difficile a livello societario, ci siamo compattati e l'aspetto dei contratti diventa complementare a ciò. Abbiamo rispetto per i ragazzi e non nascondo che abbiamo parlato coi loro agenti, ma è un problema che affronteremo più avanti. Contiamo su grandi professionisti, e loro sanno di poter contare su una società molto seria".