Roma, Fonseca: "Dzeko? Squadra fa bene anche senza di lui. L'educazione è importante"

Serie A
©Getty

L'allenatore dopo il 3-1 al Verona: "Abbiamo fatto tre alla miglior difesa del nostro campionato, perfetti nel primo tempo. Dzeko? Non ho chiesto le sue scuse. Ci sarà tempo per parlarne, la squadra sta dimostrando che non dipende da un solo giocatore. Abbiamo un'identità precisa"

ROMA-VERONA 3-1, GOL E HIGHLIGHTS: VIDEO

"Abbiamo fatto tre gol alla miglior difesa del nostro campionato, segnare al Verona non è mai facile. La squadra ha capito che per giocare questa partita dovevamo cambiare il nostro atteggiamento, l'abbiamo fatto e siamo stati perfetti nel primo tempo". Paulo Fonseca sorride dopo il 3-1 al Verona della sua Roma, risultato che ha riportato i giallorossi in terza posizione dopo il temporaneo sorpasso da parte della Juventus. Anche nella serata dell'Olimpico non c'è stato Dzeko in campo. "Se può tornare a essere un valore aggiunto? La cosa più importante è ciò che ha fatto vedere oggi la squadra sul campo - risponde l'allenatore - ci sarà tempo per parlare di Dzeko".

"Non ho chiesto le scuse di Dzeko"

leggi anche

Dzeko in tribuna, sorrisi con Reynolds ed ElSha

Sul capitolo Dzeko, l'allenatore spiega che "non è vero che ho chiesto le sue scuse - precisa Fonseca - dico solo che per me contano più i valori umani che i principi di gioco". Con un messaggio per tutto l'ambiente: "La squadra sta dimostrando che non dipende da un solo giocatore. Abbiamo un'identità, abbiamo cambiato in tante partite e la squadra ha risposto sempre bene. Penso che il maggior punto di forza di questa squadra sia il gruppo. La cosa più importante è vedere che la squadra ha reagito molto bene dopo la sconfitta di Coppa Italia contro lo Spezia. Ci stanno credendo, stanno lavorando da gruppo e questa è la cosa che conta di più".

"Juve? Dobbiamo credere di poter battere le grandi"

Nel prossimo turno di campionato la Roma sarà ospite della Juventus. In stagione Mancini e compagni non hanno ancora vinto negli scontri diretti. "Sono partite diverse - risponde Fonseca - contro il Verona era importante avere lucidità e profondità, è una questione di mentalità della squadra. Dobbiamo credere di poter battere le grandi squadre, stiamo lavorando soprattutto sulla testa dei giocatori".

Mkhitaryan: "La squadra prima degli obiettivi personali"

leggi anche

Reynolds è a Roma, altro rinforzo per Fonseca

Ha segnato il gol del 2-0 Henrikh Mkhitaryan, 9 gol e 8 assist in Serie A quest'anno. Nella top 5 dei campionati europei, per reti e passaggio vincenti il numero 77 della Roma è alle spalle del solo Bruno Fernandes del Manchester United. "Sono solo numeri - sorride ai microfoni di Sky Sport - io lavoro per la squadra e sono grato ai miei compagni. Vinciamo e perdiamo insieme, conta il risultato di squadra. Dzeko? Difficile parlare di questo argomento, noi tutti vogliamo che si risolva in maniera veloce e pensiamo alle prossime partite".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.