Roma, Dzeko torna ad allenarsi in gruppo: primo passo verso reintegro. Ma la fascia...

roma

Dopo 10 giorni passati ai margini della prima squadra nei quali si è allenato sempre da solo, oggi l'attaccante bosniaco è tornato a svolgere l'intera seduta col gruppo: è il primo chiaro passo verso un processo di riconciliazione con Fonseca, che nella mattinata di mercoledì incontrerà faccia a faccia Dzeko per un primo chiarimento verbale tra i due. Ma una cosa è certa: anche se dovesse rientrare tra i convocati, per volere dell'allenattore  Dzeko non avrà più la fascia da capitano

Il primo passo è stato fatto sul campo principale di Trigoria. Quello che da una decina di giorni, nei quali gli era stato escluso (si è allenato da solo sul campo secondario), Dzeko non sentiva più suo. Il primo passo verso una riconciliazione con Fonseca che per la Roma, una volta terminato il mercato senza la cessione del bosniaco, sarà quanto mai necessaria. Per il bene di tutti. La notizia appare sotto il pallido sole di un martedì mattina: l'ex capitano giallorosso, perché anche se verrà definitivamente reintegrato in prima squadra Fonseca ha già fatto sapere che non gli restituirà la fascia, è tornato ad allenarsi coi suoi compagni dopo la sfuriata seguita all'eliminazione contro lo Spezia in Coppa Italia che aveva fatto precipitare la situazione e spinto l'allenatore portoghese a escluderlo dai suoi piani. In campo con i giocatori che non hanno giocato contro il Verona, mentre i titolari svolgevano una seduta di scarico in palestra: non moltissimo, ma già qualcosa.

 

Un primo passo, come detto. Al quale ne è subito seguito un secondo con l'inserimento del bosniaco nella lista della Roma per l'Europa League e al quale, nella giornata di domani, mercoledì 3 febbraio, ne seguirà un terzo, forse ancora più importante. Fonseca, infatti, ha dato appuntamento al bosniaco per un colloquio faccia a faccia. L'allenatore esporrà a Dzeko la disponibilità ad accoglierlo nuovamente in squadra, con la richiesta di una maggiore collaborazione e di un atteggiamento costruttivo, ben diverso insomma da quello mostrato dal numero 9 dalla sconfitta contro il Siviglia alla fine della passata stagione in poi. La schiarita, dunque, è all'orizzonte, anche perché lo stesso Dzeko, come riferiscono fonti a lui vicine, sembra essersi convinto di dover fare un piccolo passo indietro per trovare quella soluzione al rebus che rappresenta il bene di tutti. Ma che, per forza di cose, non potrà essere immediata. Anche perché Borja Mayoral nel frattempo ha conquistato gradi e galloni, e a oggi sembra quasi certo vederlo al centro dell'attacco nella trasferta dell'Allianz Stadium contro la Juventus. Proprio lì dove potrebbe comunque cominciare, con la convocazione, la seconda (anzi, la terza o la quarta) esperienza di Dzeko con la sua Roma. 

©LaPresse

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport