Juve-Roma, Fonseca: "Dzeko sta bene, ma gioca Mayoral. Cristante capitano"

Serie A

L’allenatore giallorosso ha parlato alla vigilia della sfida contro la Juventus: "Con Dzeko abbiamo parlato, sta bene e si è allenato. Ma il capitano sarà Cristante. Borja Mayoral diverso da Edin, ma ha qualità". Sulla gara: "El Shaarawy non ci sarà. In porta giocherà Pau Lopez. Non voglio fare paragoni con gli avversari, e non ho rimpianti rispetto all’andata: oggi Juve più forte"

JUVE-ROMA LIVE

Terzo posto in classifica e due vittorie consecutive per la Roma. I giallorossi non hanno ancora vinto con una delle prime 8 in classifica in questa stagione, e vogliono provare a farlo all’Allianz Stadium. Sabato pomeriggio alle 18, infatti, Juventus e Roma si affronteranno a Torino per la 21^ giornata di Serie A. Alla vigilia della gara ha parlato Paulo Fonseca, a partire dalla situazione di Dzeko: "Non voglio dire niente in più rispetto a quanto affermato già da Tiago Pinto. Con Edin abbiamo parlato, sta bene e si è allenato. Ma il capitano domani sarà Cristante". Con un attacco che dopo il caso Dzeko (ora rientrato) sta vedendo un Borja Mayoral protagonista: "È un giocatore giovane e di qualità, sta giocando bene e domani dovrà rimanere concentrato. Lui è diverso da Dzeko, Edin è più bravo nell’appoggio mentre Borja nell’andare in profondità. Entrambi però sono adatti al nostro gioco".

"El Shaarawy non ci sarà. Futuro? Penso solo al presente"

leggi anche

Roma, maglia speciale per la sfida contro la Juve

Poi qualche indicazione di formazione: "Mirante sarà con la squadra, ma giocherà Pau Lopez. El Shaarawy invece non ci sarà perché sta facendo un lavoro individuale per recuperare la conduzione fisica. Al centro della difesa giocherà Ibanez. Villar ha caratteristiche per giocare vicino ai difensori ma anche per stare più avanti, sa fare entrambe le fasi. Pedro fuori da 20 giorni? Ha fatto grandi partite qui, ora è infortunato e sta recuperando. Penso che la prossima settimana potrà tornare con la squadra, è importante per tutti e ha caratteristiche che mi piacciono molto". E sul proprio futuro in panchina: "Penso solo al presente, ossia alla gara contro la Juve".

"Juve più forte dell’andata, serve ambizione"

leggi anche

Pirlo: "CR7 è un eroe, Dybala e Ramsey out"

"Non voglio fare paragoni, noi e la Juve siamo due squadre diverse. Loro sono fortissimi e hanno un grande allenatore. Sono diversi da inizio stagione, hanno più lavoro dietro con Pirlo, sono più intensi e dinamici e hanno tanta fiducia. Inoltre possiedono grandi individualità. Noi però siamo in un buon momento, anche noi abbiamo fiducia. Ci siamo rafforzati grazie alle vittorie, alle gare giocate e agli atteggiamenti in allenamento". Una Juve più forte dell’andata secondo Fonseca, quando la Roma si fece rimontare nel finale: "Non sono mai soddisfatto quando non vinco, ma non ho rimpianti di quella partita in particolare. Dobbiamo sempre avere ambizione" ha concluso Fonseca.