Juventus-Roma, Pirlo: "Dybala e Ramsey out. Ko di San Siro ci ha fatto bene"

Serie A

L'allenatore bianconero soddisfatto del momento della sua squadra: "Siamo in crescita sotto tutti gli aspetti e ora ho quasi tutta la rosa al completo. Dybala e Ramsey sono ancora indisponibili". Su Ronaldo: "Ha una voglia incredibile, mi ha sorpreso. La Roma gioca un gran calcio, ma noi siamo diversi rispetto all'andata"

JUVE-ROMA LIVE

Andrea Pirlo non si fida della Roma, ma allo stesso tempo è sempre più contento della crescita della sua Juve. "Affronteremo una squadra che gioca un calcio tra i migliori in Italia. Dobbiamo stare molto attenti e bravi a non concedere ripartenze, visto che hanno giocatori di grande gamba. Dovremo essere bravi a non perdere palle sanguinose, questo sarà uno dei temi della partita", ha ammesso l’allenatore bianconero in conferenza stampa alla vigilia della sfida dello Stadium contro i giallorossi in programma sabato alle ore 18. Juve reduce da due vittorie di fila in campionato e dal successo nella semifinale d’andata contro l’Inter a San Siro: "Noi stiamo migliorando sotto tutti gli aspetti, la perfezione non esiste ma si può sempre crescere come stiamo facendo, anche se abbiamo poco tempo per allenarci. Dal punto di vista mentale la sconfitta di San Siro contro l’Inter ci ha aiutato tanto a far capire che bisogna essere concentrati e avere sempre grandi motivazioni. Se non siamo al top diventa difficile contro tutti. Le sconfitte contro Fiorentina e Inter ci hanno fatto ritrovare l’ambizione, aspetto fondamentale per vincere", ha proseguito Pirlo.

"Ronaldo? Se hai quella voglia, sei un eroe"

Curiosità

Non solo Ronaldo: la top 11 dei nati il 5 febbraio

Capitolo singoli: "Dybala si è allenato ancora a parte, Ramsey ha fatto qualcosa con noi ma entrambi non sono ancora a disposizione. Siamo al 70-80%, ho quasi tutta la rosa a disposizione visto che sono rientrati anche tutti i difensori. Abbiamo fatto turnover e lo faremo anche domani, ho la possibilità di scegliere e questo mi fa stare sereno", ha aggiunto Pirlo. Che torna sul nuovo aspetto mentale assunto dalla sua squadra: "Sapevo che Ronaldo fosse un grande professionista, ma vederlo allenare tutti i giorni è stata una sorpresa. Ha grande passione e si diverte ed è una cosa fondamentale alla sua età dopo che ha vinto tutto e battuto ogni record. Se hai questa voglia e questa motivazione sei un eroe. Stessa passione che hanno Buffo, Chiellini e Bonucci".

"Siamo diversi rispetto all'andata"

leggi anche

Fonseca: "Dzeko sta bene, ma gioca Mayoral"

Pirlo ammette che questa è una Juve diversa rispetto a quella che ha affrontato la Roma all’andata (2-2 il finale): "Non conoscevo ancora bene le caratteristiche di alcuni giocatori, McKennie non andava saltare nei calci piazzati ad esempio. Non avendo amichevoli certe caratteristiche si scoprono giocando. Ora siamo più equilibrati, abbiamo trovato il nostro modo di giocare, sia in certi posizionamenti che nella costruzione dell’azione". Pensiero finale sulla presenza o meno di Dzeko in campo: "Per noi non cambia niente perché se non gioca lui c’è Mayoral che è un ottimo giocatore che non ha fatto rimpiangere Dzeko. Il bosniaco ovviamente è un grande giocatore".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.