Roma, il tabù dei big match

Serie A
Angelo Mangiante

Angelo Mangiante

©LaPresse

La sconfitta di Torino con la Juventus ha evidenziato il solito problema stagionale della Roma negli scontri diretti

Un copione che si ripete, da inizio campionato. Sale l'asticella della difficoltà tecnica e la Roma smarrisce gli elementi in grado di fare invece la differenza con le piccole. Finora 7 scontri diretti con le big e zero vittorie per la Roma. In totale 3 pareggi e 4 sconfitte nelle quali ha subito 2 reti con la Juventus, 3 con la Lazio, 4 con l'Atalanta e il Napoli. 

Solo possesso palla

vedi anche

Gli highlights di Juventus-Roma

A Torino il possesso palla vanificato dall' imprecisione sotto porta, 14 tiri e solo tre nello specchio. Andando a sbattere alla fine sul pragmatismo e sulla mentalità vincente della Juventus. 

Il futuro di Fonseca e Dzeko

leggi anche

Fonseca: "Orgoglioso della Roma, sono fiducioso"

Il salto di qualità tarda ad arrivare e le ripetute sconfitte nei big match sono destinate a diventare un elemento in più nelle riflessioni della nuova proprietà su Fonseca: il cui futuro sarà deciso a fine stagione. L'allenatore dovrà chiarire anche quale sarà il ruolo di Dzeko nelle prossime settimane. Se ormai è solo una riserva senza fascia, come accaduto per un'ora a Torino, oppure se è ancora centrale nelle sue scelte tecniche e ancora un valore aggiunto nella corsa Champions. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.