Inter-Lazio, Inzaghi: “La Champions sarebbe il nostro scudetto”

lazio

L’allenatore biancoceleste ha presentato la sfida in conferenza stampa: "L’Inter è una candidata per lo scudetto, la affronteremo a viso aperto ma anche con umiltà. Il nostro obiettivo è confermarci anche l’anno prossimo in Champions"

INTER-LAZIO LIVE

La sfida contro un’altra grande del nostro campionato come l’Inter è un’occasione, per Simone Inzaghi, di ribadire l’obiettivo stagionale della Lazio. "Siamo tornati in Champions League, il nostro grande obiettivo rimanerci. Ci sono grandi squadre che lotteranno fino alla fine. Confermarci in questa competizione sarebbe il nostro scudetto" ha spiegato l’allenatore in conferenza stampa. L’avversario è uno dei più temibili della Serie A: "Stiamo parlando di una grandissima squadra, la favorita insieme alla Juventus per vincere il titolo. Il Milan sta facendo grande cose ed è lì in classifica. Troveremo un'Inter ancora più arrabbiata, noi cercheremo di farci trovare pronti. Ci attende una partita importantissima. Sappiamo che veniamo da un ottimo momento, ma sappiamo anche chi andremo ad affrontare. Dovremo fare una prova di corsa, aggressività, determinazione, con personalità. Siamo consapevoli, ma anche umili: come è sempre successo ci giocheremo la sfida a viso aperto, cercando di fare del nostro meglio".

Una Lazio ritrovata

vedi anche

Inter-Lazio, le chiavi tattiche della sfida

La Lazio sta vivendo un momento molto positivo. Per Inzaghi si spiega grazie al recupero di tanti giocatori: "L’avevo detto: quando avrei ritrovato diversi elementi avremmo venduto cara la pelle. Siamo un'ottima squadra, che sa ciò che deve fare in campo. Sono rientrati la maggior parte. Vedremo come saranno le condizioni di Radu. Andiamo per fare una grandissima gara a livello di corsa e volontà, tutte componenti che si sono viste in questa striscia. Musacchio al di là di ogni aspettativa. Ha fatto 60 minuti contro l'Atalanta e 85 col Cagliari nel migliore dei modi. Sono contento, ci tornerà molto utile". Quindi, una menzione di merito in questo senso per Luis Alberto. "Dopo un'operazione simile bisognerebbe avere 3-4 settimane di stop, lui è tornato a tempo di record. Ha fatto benissimo a Bergamo, meno bene col Cagliari. Gli posso dire solo grazie, ha dato grande disponibilità a tutti. L'ho visto tranquillo, sereno, sorridente. Lui e i suoi compagni faranno una grande gara" ha concluso l’allenatore.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.