Gasperini dopo Atalanta-Napoli: "Arbitraggio pesantissimo, la partita era una trappola"

atalanta

La rabbia dell'allenatore nerazzurro, nonostante la vittoria per 4-2: "Mi sento come uno che è passato sotto un treno e non si è fatto niente, dovremo fare attenzione perchè la lotta in campionato sarà durissima". E mercoledì a Bergamo arriva il Real Madrid: "Dovremo fare attenzione, ma non ci snatureremo e cercheremo il gol"

ATALANTA-NAPOLI 4-2, GOL E HIGHLIGHTS

L'Atalanta vince 4-2 lo scontro diretto in zona Champions League contro il Napoli, ma è un Gian Piero Gasperini decisamente arrabbiato quello che si presenta ai microfoni di Sky Sport al termine della gara. L'allenatore nerazzurro non ha infatti gradito alcune decisioni dell'arbitro Di Bello, in particolare la mancata assegnazione di un calcio di rigore per fallo di Mario Rui su Pessina nel primo tempo, che ha causato anche l'espulsione dello stesso Gasperini per proteste: "La direzione di gara è stata pesantissima e il Napoli è forte. Mi sento come uno che è passato sotto un treno e non si è fatto niente. Vincere una partita così in questo modo, resa molto complicata, oltre le nostre possibilità, è una grande spinta per mercoledì. L'abbiamo vinta perché abbiamo creato tanto, ma la partita era una trappola. Questo tipo di partite di cartello sono molto difficili, è stata davvero una gara pesante. Oltre all'episodio del rigore, dove il tocco si è visto anche a distanza di 70 metri, ce ne sono tanti altri che non sono così determinanti e che sono stati davvero pesanti da sopportare. E' inusuale vincere 4-2 col Napoli ed essere furibondi come lo erano molti giocatori. Sono preoccupato, dobbiamo stare attenti perché la battaglia in campionato sarà molto dura. Ma prendiamoci questa soddisfazione, magari ci dà adrenalina per la prossima partita".

"Attenzione al Real Madrid, ma non ci snatureremo"

approfondimento

Gasperini espulso, che show con l'arbitro. VIDEO

Prossima partita che si chiama Real Madrid, che farà visita all'Atalanta al Gewiss Stadium mercoledì alle ore 21.00 nell'andata degli ottavi di finale di Champions League: "Non posso sapere se questa sarà la formazione che giocherà contro il Real. La qualificazione si giocherà su due gare e vorremmo andare a Madrid ed essere ancora in corsa. Non ci snatureremo, ma bisogna avere attenzione per la qualità e la forza dell'avversario. Il Real Madrid non ha bisogno di tante occasioni per segnare. Noi dovremo cercare di non snaturarci per fare gol. Non solo difendere". E per la sfida al Real, Gasperini dovrà fare affidamento sui suoi uomini di maggiore talento, Josip Ilicic e Luis Muriel: "Luis ha le capacità di un top player, quest'anno più ancora che l'anno scorso ha condizione mentale, fisica, atletica. Ha fatto un salto di qualità formidabile. Josip ha fatto alcune partite straordinarie. Devo vederlo bene, perché davanti ci sono i ragazzi che si stanno inserendo bene. Lui ha un po' di alti e bassi, ma appena ritroverà la condizione giusta rappresenterà un valore aggiunto per noi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.