Juric dopo Verona-Juventus: "C'è rammarico, persa l'occasione di battere una grande"

verona

L'allenatore del Verona dopo l'1-1 con la Juve: "Per com'è andata la partita c'è rammarico, abbiamo perso l'occasione di battere una grande. Ci sono stati degli errori, ma alla fine abbiamo dominato. Stiamo recuperando tutti i giocatori e da poco tempo la squadra è al completo e ha grandi margini di miglioramento"

Cristiano Ronaldo la sblocca, Antonin Barak firma l'1-1. L'Hellas Verona si dimostra avversario tosto per la Juventus e riesce a strappare un prezioso pareggio ai bianconeri. Questo il commento di Ivan Juric: "Generalmente sarei soddisfatto del pareggio, ma per com'è andata la partita no perché abbiamo perso l'occasione di battere una grande – il suo commento a Sky Sport - La mia sensazione è che abbiamo fatto tante cose buone, ma che sia mancato l'ultimo passaggio, potevamo fare meglio. Nel primo tempo non avevamo la sensazione di prendere gol, quindi dopo l'1-0 abbiamo fatto male per qualche minuto. Poi ci siamo ripresi e abbiamo dominato nell'ultima mezz'ora. I risultati positivi contro le grandi? In alcune occasioni siamo stati fortunati, per esempio abbiamo incontrato Atalanta e Lazio dopo impegni europei. Contro Juve e Napoli abbiamo dominato, abbiamo fatto meglio di loro".

"La squadra ha ancora margini di miglioramento"

vedi anche

Barak rallenta la Juve, col Verona finisce 1-1

Juric prima della partita ha parlato di un Verona al 30%, ma la sua squadra sembra in crescita: "Stiamo recuperando giocatori, è da poco che stiamo lavorando tutti insieme e che vedo le cose fatte bene e dei margini di miglioramento. Anche in questa partita abbiamo fatto tantissimi errori, non abbiamo fatto bene. Poi nel secondo tempo abbiamo dominato, c'è un po' di rammarico. Ma ci sono stati errori gratuiti, dobbiamo ancora migliorare mantenendo le cose buone che già facciamo. La pressione è stata fatta bene, abbiamo concesso solo un'occasione e non è facile contro questi giocatori. Ma sbagliamo passaggi elementari, so anche che qualcuno gioca fuori posizione ma ci dobbiamo adattare. La mia sensazione è che l'anno scorso, in questa fase, eravamo definiti, mentre ora ancora abbiamo margini di miglioramento individuali e di squadra, poi non so se riusciremo a farlo". Chiusura su Barak: "Sta facendo veramente bene, non solo per il gol ma proprio per come interpreta il calcio. Sta facendo un campionato fantastico, poi è anche un leader".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.