Milan, Rebic si allena in gruppo e Ibra ritorna dalla Svezia

Serie A

Pioli ritrova i calciatori protagonisti con le rispettive nazionali e si prepara ad affrontare l'ultima parte della stagione: buone notizie su Rebic, che si candida per un posto da titolare contro la Samp. Già rientrati Calhanoglu, Saelemaekers e Gabbia, mentre giovedì tornerà ad allenarsi a Milanello anche Ibrahimovic

MILAN-SAMP LIVE

L'ultima sosta è ormai praticamente alle spalle e il Milan si appresta ad affrontare un finale di stagione intensissimo, con la parte conclusiva del campionato tutta da vivere. Anche per questo nella giornata di mercoledì si è rivisto a Milanello Paolo Maldini, in compagnia del direttore sportivo Frederic Massara dopo aver passato qualche giorno lontano dal centro sportivo rossonero. Un po' alla volta stanno tornando agli ordini di Stefano Pioli anche i nazionali in giro per il mondo nell'ultima settimana: già rientrati Calhanoglu, Saelemaekers e Gabbia, nella serata di mercoledì a Milano anche Zlatan Ibrahimovic, risparmiato dal Ct Andersson nell'ultimo impegno amichevole della sua Svezia. Sicuramente una buona notizia per l'allenatore rossonero, come quelle arrivate dall'allenamento: Ante Rebic ha infatti lavorato di nuovo in gruppo ed è pronto per una maglia da titolare in vista del match di sabato alle 12.30 contro la Sampdoria.

Il punto sui rinnovi di Donnarumma e Ibra

leggi anche

Donnarumma vuole di più, il rinnovo è in stallo

Tra i protagonisti annunciati del finale di stagione rossonero ci saranno sicuramente Zlatan Ibrahimovic e Gianluigi Donnarumma, entrambi accomunati da una grande voglia di vincere e da un contratto in scadenza a fine anno e ancora non rinnovato. Il club rossonero continua a lavorare al rinnovo del proprio portiere e nelle ultime settimane ha proposto un ingaggio da 7 milioni, ricevendo però al momento un rifiuto viste le richieste più elevate da parte dell'entourage del calciatore. L'accordo per ora non è stato trovato nemmeno sulla durata dell'eventuale nuovo contratto, visto che il Milan non sarebbe disposto ad accettare un prolungamento annuale, come proposto dall'agente di Donnarumma, Mino Raiola. Flitra maggiore serenità invece nella trattativa che riguarda il futuro di Ibrahimovic: la convinzione è che si possa trovare l'intesa per il rinnovo senza particolari problemi, complici il dialogo diretto che la società ha con il calciatore e la volontà reciproca delle parti.