Sassuolo-Roma, Fonseca: "Cristante e Veretout ci sono, la squadra crede alla Champions"

roma

L'allenatore della Roma in conferenza ha fatto il punto sulla situazione infortuni: "Cristante giocherà, Veretout torna convocato". Out invece Smalling: "Sta meglio ma non è pronto. Spinazzola come centrale di difesa? È una forte possibilità". E sul doppio impegno campionato-Europa League: "Penso solo alla prossima partita col Sassuolo. La squadra crede alla Champions"

TUTTE LE PROBABILI FORMAZIONI

Roma in emergenza infortuni, ma ci sono dei ritorni. Ad annunciarlo è stato lo stesso Fonseca nella conferenza della vigilia del match col Sassuolo. Dietro è squalificato Ibañez, e anche Kumbulla è assente certo, ma c'è una buona notizia: "Cristante c'è e giocherà, mentre Smalling sta meglio ma non è pronto per la partita col Sassuolo - ha detto l'allenatore giallorosso-. Serviranno più giorni per riaverlo, e non vogliamo correre rischi". Dunque si valutano opzioni per la formazione titolare: "Spinazzola nei tre dietro? È una forte possibilità".

"Mkhitaryan da valutare fra una settimana"

CORONAVIRUS

Roma, squadra nella 'bolla' per due settimane

Si rivedrà nella lista dei convocati anche Veretout, assente da inizio marzo: "Sta molto meglio, ha fatto del lavoro individuale in questi giorni e si è già allenato con la squadra. Sarà convocato e penso che, dalla prossima settimana, potrà essere al cento per cento". C'è ancora da attendere per Mkhitaryan: "Sta lavorando individualmente e sta molto meglio, valuteremo la prossima settimana" - ha detto Fonseca.

"Borja Mayoral o Dzeko? Ho scelto solo per domani"

Dunque ancora il tema singoli: "El Shaarawy? Non possiamo dimenticarci che è arrivato da poco, sta crescendo. Ha bisogno di giocare di più per tornare presto quel giocatore che tutti conosciamo. Alternanza Borja Mayoral-Dzeko tra campionato e coppa? Ho scelto chi giocherà domani, e poi vedremo chi giocherà con l'Ajax". Stesso discorso per la porta, con Pau Lopez scelto titolare, e stesso discorso anche sulla priorità tra Serie A e Europa League: "La priorità è la partita di domani, sto pensando solo a quello. Solo dopo inizieremo a pensare all'Ajax".

"La squadra crede alla qualificazione Champions"

SU SKY

"Speravo de morì prima", gli ultimi due episodi

Per la Roma in arrivo due avversarie con caratteristiche in comune: "Sassuolo e Ajax sono due squadre che vogliono avere sempre l'iniziativa, ma sono diverse. Se sia un vantaggio o meno affrontarle? Preferisco giocare contro questo tipo di squadre. Col Sassuolo sarà una partita difficile, come sempre. Ho sentito la squadra molto motivata e pronta". E, infine, sulla rincorsa Champions: "Ci sono trenta punti sul campo, tutti ci crediamo".