Probabili formazioni Serie A della 29^ giornata: ultime news dai campi

Serie A
©Getty

Tutte le ultime notizie sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. Inter con Ranocchia e Young al posto di Perisic. Juve, in isolamento Demiral e Bonucci. Niente derby per McKennie, Dybala e Arthur. Sassuolo e Roma si sfidano in emergenza. Lazio, Luis Alberto non ce la fa: dentro Pereira. Nel Napoli Mertens e Osimhen tornano insieme dal 1'

BOLOGNA-INTER LIVE

Ci eravamo lasciati con la doppietta di Dries Mertens che aveva regalato 3 punti preziosissimi al Napoli di Gattuso contro la Roma di Fonseca. Poi la Serie A è andata in letargo per un po’ ma ora lo show è pronto a riprendere. Milanesi che aprono e chiudono il turno pasquale concentrato tutto al sabato.
 

La pausa per gli impegni delle varie nazionali ha aggiornato i vari bollettini medici. C’è chi ha perso elementi importanti e chi deve monitore giocatori che non sono al meglio per acciacchi o semplice stanchezza. Come sempre tifosi e fantallenatori sono alla ricerca di notizie fresche su quelle che saranno le probabili formazioni di giornata e allora basta con i preamboli e ‘diamo la linea’ alla squadra degli inviati di Sky Sport che è già al lavoro per tutti noi.

ATALANTA-UDINESE, sabato ore 15

Atalanta Gasperini sceglie gli ex

Attacco tutto ‘bianconero’ per l’XI titolare di Gasperini. Sabato pomeriggio, con tutta probabilità, saranno Zapata e Muriel a guidare il reparto offensivo della Dea. Entrambi sono degli ex, avendo passato parte della loro carriera in Friuli. A destra rivedremo Maehle, fresco del gol segnato in Austria con la nazionale danese; a sinistra torna Gosens. Vista la totale disponibilità di centrali la linea a tre di difesa non è ancora sicura mentre sulla trequarti ci sono varie candidature. La titolarità di Pessina, così come per Toloi è subordinata all'esito negativo del tampone

Udinese, Forestieri in pole

Ouwejan e Samir in gruppo, Nestorovski rientrato con anticipo mentre per Deulofeu ci vorrà ancora un po’ di tempo. Queste le notizie che arrivano da Udine in vista della trasferta di Bergamo. In difesa invece c’è ancora qualcosa da decidere con De Maio che insidia Becao. In caso di recupero pieno anche Samir si candiderebbe ma sarebbe in svantaggio nei confronti di Bonifaz. Nel 3-5-1-1 bianconero potrebbe tornare titolare Forestieri con Pereyra interno e Zeegelaar sulla corsia sinistra. Scivolerebbero in panchina Arslan e Molina

BENEVENTO-PARMA, sabato ore 15

Benevento, tornano Glik e Schiattarella

Con ancora negli occhi e nella mente la storica vittoria in casa della Juventus, il Benevento di Inzaghi proverà a centrare la seconda vittoria di fila contro il Parma. Nell’XI titolare giallorosso ci sono due importanti rientri: Glik e Schiattarella infatti rientrano dal turno di stop imposto loro dal giudice sportivo. Il polacco avrà a disposizione solo un allenamento. Resta da capire se lo schieramento con la doppia punta resterà di attualità o si tornerà al vecchio albero di Natale con Depaoli che potrebbe rientrare a destra e con Caprari trequartista. A quel punto Gaich sarebbe favorito su Lapadula. In caso di 3-5-2 invece Improta agirà a sinistra e probabilmente Tello a destra

Parma, Karamoh ko nella rifinitura

Fari puntati soprattutto sulla difesa visto che D’Aversa avrà Pezzella assente per squalifica ma non solo: c’è da monitorare la situazione fisica di Conti, che, al pari di Cornelius, Inglese e Valenti ha svolto a metà settimana lavoro specifico individuale. L’ex Milan nelle ultime ore è però decisamente migliorato. Al centro Bani è recuperato; in mediana Hernani viaggia verso la titolarità. Nella rifinitura si è fermato Karamoh. Spazio quindi a Kucka 'alto' nel tridente che comprende il rientrante Gervinho

CAGLIARI-VERONA, sabato ore 15

Cagliari, Marin molto molto stanco

Buona parte della formazione che abbiamo imparato quasi a memoria scenderà di nuovo in campo dopo la pausa per l’impegno interno contro il Verona. Pavoletti e Simeone si giocano una maglia con l’azzurro favorito sul ‘Cholito’. In difesa c’è da registrare il non recupero di Ceppitelli con Walukiewicz favorito su Klavan per partire nella formazione titolare. Con Lykogiannis a sinistra Nandez agirebbe sul settore destro ma con l’eventuale impiego di Zappa, l’uruguaiano cambierebbe versante. Insomma, Nandez sarà con tutta probabilità titolare ma è in ballottaggio tra fascia destra e sinistra. La novità dovrebbe riguardare Gaston Pereiro che è dato in pole a centrocampo visto che Marin è tornato dagli impegni con la sua nazionale molto affaticato

Verona, in difesa un assente e un possibile forfait

L’undici titolare gialloblù non dovrebbe subire sconvolgimenti tra centrocampo e attacco. Davanti favoritissimo Lasagna con Zaccagni e Barak (intoccabili) alle sue spalle. Qualche dubbio in più in difesa dove sicuramente mancherà Dawidowicz causa squalifica. Juric deve ancora verificare le condizioni di Gunter, non al meglio per via di un problema di natura muscolare. La scelta quindi potrebbe ricadere sul trio Lovato, Ceccherini e Dimarco con Lazovic esterno sinistro di centrocampo. L’altro sicuro assente sarà Vieira.

GENOA-FIORENTINA, sabato ore 15

Genoa, si va verso la coppia Destro-Scamacca

Pochi allenatori ruotano in base ai diffidati, ma a rischio squalifica ci sono Criscito, Ghiglione, Pandev, Strootman e Radovanovic. Di questi non partiranno dal 1' Ghiglione e Pandev (il macedone è tornato esausto dall'impresa con la sua nazionale). A centrocampo c'è un ballottaggio Behrami-Zajc, mentre Czyborra contende il posto in fascia a Biraschi e Zappacosta, che sono in pole. Possibile impiego dal 1' di Destro e Scamacca, sarebbe la prima volta per loro insieme dall'inizio.

Fiorentina, Dragowski rientra subito

Nell’ultimo turno prima della pausa, Dragowski era stato costretto al cambio contro il Milan per un problema alla caviglia. Terracciano non aveva evitato la sconfitta dei suoi ma contro il Genoa il portiere polacco è pronto a riprendere posto tra i pali. Il problema è superato e, salvo sorprese sarà lui a difendere la porta viola. Il ritorno di Iachini non modificherà l’assetto: Fiorentina sempre col 3-5-2 ma con possibili novità. Caceres con Iachini ha spesso giocato nella linea a 3 in difesa. A quel punto ci sarebbe Venuti in fascia (Malcuit non è stato convocato). In mediana può ritrovare posto Amrabat. Con Iachini Vlahovic non è mai stato titolare inamovibile ma i numeri recenti della punta dovrebbero garantirgli la permanenza nell’XI titolare.

LAZIO-SPEZIA, sabato ore 15

Lazio, Inzaghi perde Luis Alberto

Simone Inzaghi dovrà preparare la sfida contro lo Spezia più nella teoria che nella pratica visto che avrà tutta la squadra a disposizione solo venerdì. Un solo allenamento completo prima di decidere la formazione che scenderà in campo. Dall’infermeria sono usciti sia Fares che Caicedo. Ai box resta Luiz Felipe ma c'è purtroppo una new entry in infermeria: Luis Alberto, sul finire dell'allenamento di mercoledì ha accusato un infortunio alla caviglia ed è fuori dai giochi per sabato. Pereira è il favorito per rimpiazzare lo spagnolo. Escalante potrebbe entrare in ballottaggio con Leiva mentre in attacco torna titolare il ‘Tucu’ Correa dopo che Muriqi era partito al fianco di Immobile contro l’Udinese. In difesa più Marusic di Patric

Spezia, Estevez e Provedel negativi

Il Covid-19 continua a tenere banco in casa Spezia. Dopo l’ultimo ciclo di tamponi Ramos è risultato positivo. Tutti gli altri sono negativi, compresi Estevez e Provedel. Il centrocampista dovrà chiaramente riprendere ritmo prima di candidarsi a una maglia da titolare mentre il portiere potrebbe riprendere subito posto. E’ tornato a lavorare in gruppo Mattiello mentre per Riccardo Saponara c’è stato ancora allenamento personalizzato. Tante soluzioni in difesa con Ferrer e Bastoni che sono favoriti ma non sicurissimi del posto mentre Erlic pare aver superato il problema accusato in Nazionale.

NAPOLI-CROTONE, sabato ore 15

Napoli, Mertens e Osimhen dal 1'

Nella sfida tra Belgio e Repubblica Ceca la ‘notizia’ è stata quella relativa a Mertens: l’attaccante del Napoli è stato costretto al cambio e precauzionalmente non è sceso in campo contro la Bielorussia. Il problema è stato smaltito e Dries giocherà alle spalle di Osimhen. In porta torna Meret. A destra torna Di Lorenzo che aveva saltato per squalifica la sfida contro la Roma.  Ad essere fermato dal giudice sportivo, questa volta è Koulibaly.

Crotone, Luperto e Ounas in gruppo

Un paio di dubbi in casa Crotone: di sicura c’è la squalifica di Petriccione con Zanellato che agirà da interno al fianco di Benali. Non convocato Reca, a sinistra ci sarà Molina. Sulla destra ballottaggio tra Pedro Pereira e Rispoli con quest'ultimo che parte favorito. Luperto e Ounas sono recuperati e l'idea è quella di rilanciarli subito. Messias quindi agirà alle spalle del duo formato da Simy e dall'ex Napoli e Cagliari.

SASSUOLO-ROMA, sabato ore 15

Sassuolo, tante assenze tra Covid e precauzione

Problemi di formazione per Roberto De Zerbi: la società neroverde ha comunicato la positività di Ayhan ed è in isolamento domiciliare. Stessa situazione per Muldur ma all'indomani delle problematiche sorte in Nazionale, il Sassuolo terrà a riposo precauzionale (anche in caso di tampone negativo) 4 elementi: niente Roma per Ferrari, Locatelli, Caputo e Berardi. A questo punto la formazione diventa un rebus con probabilmente Raspadori punta avanzata e il ritorno di Boga a destra con Traoré sul versante opposto. In mediana Obiang con Magnanelli (favorito su Lopez).

Roma, trio difensivo inedito

Ancora problemi e assenti nel reparto difensivo giallorosso: alla squalifica di Ibanez si è unita anche l’indisponibilità di Kumbulla che ha riportato una distorsione al ginocchio con l’Albania. Stop di circa un mese per l’ex Verona. Cristante sarà quindi al centro della linea a 3 che comprenderà anche Karsdorp con Bruno Peres esterno di centrocampo. In mediana out Villar (squalificato anche lui); coppia di interni formata da Pellegrini e Diawara con Carles Perez trequartista. Juan Jesus è risultato negativo al Covid-19.

TORINO-JUVENTUS, sabato ore 18

Torino, Nkoulou negativo. Problemi per Singo e Lyanco

La notizia in vista del derby riguarda l’infermeria del Torino che è tornata ad essere vuota. Solo qualche settimana fa, causa Covid-19, il Toro aveva saltato due gare ma ora tutto è tornato alla normalità. L’ultimo recuperato è Nkoulou che però è fermo da fine febbraio e che quindi mette nel mirino l’Udinese. La linea Izzo Bremer e Lyanco perde un pezzo: Lyanco è alle prese con la lombalgia e Buongiorno sarà titolare. Sulle corsie esterne favoriti Ansaldi a destra (Singo è out per una distrazione al retto femorale) e Murru a sinistra. Davanti dovrebbe toccare ancora a Belotti e Sanabria.

Juventus, Pirlo schiera Danilo da mezzala

Cuadrado rientra dalla squalifica, Buffon è squalificato, Chiellini sta bene mentre Dybala Mckennie e Arthur non fanno parte dell'elenco dei convocati. La società ha punito i tre giocatori per la "cena a casa di McKennie". A questo quadro si sommano due assenze in difesa per Covid: Demiral e Bonucci sono in isolamento domiciliare dopo essere risultati positivi al tampone., quindi De Ligt-Chiellini coppia obbligata di centrali. La novità sarà Danilo impiegato da mezzala al fianco di Bentancur. Sulle fasce Kulusevski e Chiesa. L’attacco sarà guidato da Morata e Ronaldo.

BOLOGNA-INTER, sabato ore 20:45

Bologna, in porta c'è Ravaglia

La positività di Skorupski mette ovviamente fuorigioco il portiere polacco. Mihajlovic sceglie Ravaglia, alla seconda da titolare dopo il debutto con la Roma (5 gol e infortunio alla caviglia). Niente rendez-vous in quel di San Siro per Rodrigo Palacio. L’ex di turno è squalificato e quindi anche a livello di formazione titolare, le scelte sono un po’ più ‘sicure’. Barrow infatti agirà da prima punta con Sansone che torna trequartista esterno sinistro. Sull’altro versante ancora ballottaggio Skov Olsen-Orsolini con il primo che resta in leggero vantaggio. In mediana invece testa a testa Dominguez-Svanberg

Inter, Perisic salta il Bologna

Buone notizie da Appiano Gentile sul fronte disponibilità: sia Vecino che Handandovic si sono negativizzati. Il portiere sloveno quindi sarà regolarmente al suo posto tra i pali della porta nerazzurra. Può esultare anche de Vrij che è uscito dall'incubo COVID-19 ma che probabilmente partirà al massimo dalla panchina. Difesa che quindi vedrà l’inserimento di Ranocchia come centrale a meno che Conte non voglia spostare Skriniar e rilanciare Kolarov. In mediana Eriksen è in pole su Gagliardini; a Bologna ci sarà (dalla panchina) ance Vidal mentre in attacco solita coppia con Lukaku affiancato dal ‘Toro’ Martinez. A poco più di 24 ore dalla sfida di Bologna c'è però da registrare l'infortunio di Perisic che non ci sarà a causa di un affaticamento muscolare. Young in vantaggio su Darmian per sostituirlo

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche