Mandzukic rinuncia allo stipendio di marzo

milan

Lo scorso mese non ha mai giocato perché infortunato. Un gesto simile l'aveva fatto l'argentino Redondo a inizio 2000. Intanto Ibrahimovic (squalificato contro il Genoa) ha avuto il permesso per volare in Svezia dalla famiglia 

MILAN-GENOA LIVE

L'attaccante del Milan Mario Mandzukic ha rinunciato a ricevere la retribuzione del mese di marzo, perché indisponibile in quanto infortunato. "Un gesto d'eccezione - ha commentato il presidente del Milan Paolo Scaroni - che dimostra l'etica e la professionalità di Mario Mandzukic e il suo rispetto per il Milan. Il club avrà così la possibilità di sostenere ulteriormente la Fondazione Milan per progetti a favore di giovani in condizioni di fragilità socio-economica ed educativa, in cui lo sport è strumento di inclusione sociale". L'ultima gara in campo del croato è datata 18 febbraio: andata dei sedicesimi di Europa League, a Belgrado, contro la Stella Rossa. L'unica gara da titolare in rossonero (82' in campo). In campionato, invece, non gioca dal 13 febbraio (il ko di La Spezia). In totale per lui appena 4 spezzoni di gara e 76 minuti in campo nel suo ritorno in Serie A. 

Il precedente di Redondo

L'ultimo a fare un gesto del genere era stato Fernando Redondo. Nell'estate del 2000 si ruppe il crociato del ginocchio destro pochi giorni dopo l'arrivo al Milan. I due interventi non furono in grado di risolvere il dolore al tendine rotuleo e così chiese al club di non pagargli più i 5 miliardi di stipendio annuo fino a che non sarebbe tornato in campo. Rientrò a metà della stagione 2002/03, vincendo da comprimario la Champions League e la Supercoppa Europea, prima di dare l'addio al Milan e al calcio il 16 maggio 2004 a San Siro.

Ibra torna in Svezia dalla famiglia

vedi anche

Ibra parla dei figli e si commuove. VIDEO

Dopo l’allenamento di questa mattina, Zlatan Ibrahimovic è partito per la Svezia. L’occasione per stare un po’ in famiglia, vista la squalifica in campionato che lo costringe a saltare la partita col Genoa. Lo scorso mese, in occasione del suo ritorno in nazionale, avevano fatto il giro del mondo le sue lacrime in conferenza stampa dedicate ai figli: "Avere due figli che piangono ogni volta che te ne vai è dura", aveva ammesso. Ibrahimovic, da quando è tornato al Milan, vive da solo. Una scelta, quella di non far tornare la famiglia a Milano, presa assieme alla moglie Helena. Lo svedese rientrerà domenica e, da lunedì, si allenerà per preparare Milan-Sassuolo di mercoledì.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport