Sassuolo-Sampdoria, De Zerbi: "Il mio futuro non dipende dalla classifica a fine anno"

Serie A
©LaPresse
de_zerbi

Il suo Sassuolo tiene il settimo posto a portata di mano grazie all'1-0 sulla Sampdoria, De Zerbi parla anche del suo futuro: "Non è la posizione finale o la possibilità di giocare le coppe a spostarmi. Shakhtar? Non ci dormo la notte, vero, ma solo per il Sassuolo e per capire cosa fare nel futuro". Berardi: "Per qualificarci in Europa League dobbiamo vincerle tutte"

SASSUOLO-SAMPDORIA 1-0, GOL E HIGHLIGHTS: VIDEO

Il suo Sassuolo supera per 1-0 la Sampdoria e Roberto De Zerbi festeggia le 150 panchine con una vittoria. "Non l'avrei mai pensato fino a 3-4 anni fa. Questo è motivo di orgoglio, alla mia età non è semplice" ammette ai microfoni di Sky Sport. Occasione per guardare anche al suo futuro. "Prima della classifica metto i rapporti e quello che quest'ambiente, questi giocatori e questa società mi hanno dato. Non è la posizione finale o la possibilità di giocare le coppe a spostarmi - le sue parole a Dazn - far meglio di quanto stiamo facendo quest'anno è complicato ma sarebbe riduttivo scegliere se rimanere o no per la posizione in classifica. Shakhtar? Non ci dormo la notte, vero, ma solo per il Sassuolo e per capire cosa fare nel futuro. Altre volte ho scelto di pancia ma ora il discorso è più complesso".

"Mi piacerebbe ripetere carriera di Ranieri"

leggi anche

De Zerbi: "Mi sono precluso il futuro in una big"

Non nasconde, l'allenatore del Sassuolo, la stima per Claudio Ranieri: "Ha scritto la storia. Mi piacerebbe fare il suo tipo di carriera, è andato in diversi campionati mantenendo sempre il suo stile. Se deve esporsi lo fa e si è rinnovato sul piano del gioco. La sua Sampdoria gioca un calcio moderno". Il Sassuolo l'ha sconfitta in coda a una partita "in cui non siamo stati bellissimi - ammette De Zerbi - ma abbiamo fatto una grande vittoria contro una squadra forte. Non eravamo troppo brillanti fisicamente, per questo lo ritengo un grande risultato.  Contro la Sampdoria quando hai palla ti devi preoccupare perché loro ti puniscono in contropiede e per la voglia di fare gol rischi di subirne. Ecco perché la prima parte di gara è stata un pochino lenta".  Ha sorpreso in partenza la posizione di Marlon davanti alla difesa: "Nasce dall'esigenza. Avrei voluto avere qualcuno in panchina che mi potesse spaccare la partita a gara in corso. Per questo ho tenuto Boga fuori all'inizio".

"Europa League, proviamoci"

Sassuolo a quota 52 punti, a -3 dalla Roma settima, che deve però ancora giocare: "Abbiamo fatto un punto in più dell'anno scorso e mancano ancora cinque partite - è l'analisi di De Zerbi - l'anno scorso abbiamo giocato un campionato straordinario. Quest'anno non è finita e dobbiamo spingere ancora di più. Roma a +3? Sono di livello superiore al nostro dalla A alla Z però le partite valgono tre punti e quindi è giusto avere come obiettivo la possibilità di raggiungerla. Oggi siamo più vicini al settimo posto che al nono, quindi perché non provarci?".

"Berardi? Lo vedrei titolare all'Europeo"

vedi anche

Italia, ecco la maglia da trasferta '21-'22. FOTO

Spazio anche per i complimenti al match winner Berardi. "Allenarlo sul piano calcistico è facile, doveva sistemarsi in piccole cose come gli atteggiamenti, le proteste quando non ti fischiano una punizione. Io le ho pagate in campo quindi non  è giusto che paghi lui. Titolare all'Europeo? Io sono di parte e lo vedrei titolare, però vedete quanti gol ha fatto lui e quanto è determinante. Poi è chiaro che in Nazionale ci sono tanti altri giocatori forti".

Berardi: "Vincerle tutte per l'Europa League"

Il gol decisivo ("dedicato a mio figlio e alla mia ragazza") l'ha firmato Domenico Berardi, a 14 reti in campionato e -2 dal suo primato personale (16 nella stagione 2013/14 ). "Miglior Berardi di sempre? Sto bene, cerco di dare il massimo e aiutare i miei compagni come loro lo fanno con me. Sono contentissimo, ora dobbiamo già pensare alla prossima e cercare di vincerle tutte fino alla fine" risponde a Dazn.  "La Sampdoria ci chiudeva tutti gli spazi. Siamo stati bravi a giocare la palla con velocità, avere pazienza e abbiamo giocato un'ottima gara. Sono contento per il gol ma soprattutto per il risultato, ci tenevamo a tenere questo passo e mettere pressione a chi ci sta davanti, magari sperando in qualche loro passo falso". La testa è alla possibile qualificazione in Europa League. "Le altre davanti vanno forte, noi noi stiamo provando a stare lì: dobbiamo vincerle tutte per l'Europa League".

Traorè: "De Zerbi molto esigente, ci aiuta a crescere"

approfondimento

Diavolo Dzeko quando vede lo United: i precedenti

Ai microfoni di Sky ha commentato la vittoria del Sassuolo Hamed Junior Traorè, autore di una buona prestazione con gol annullato sullo 0-0. "Il rapporto con De Zerbi? Dopo la partita contro il Torino il mister aveva spiegato a me e Boga che non gli era piaciuto il nostro atteggiamento e abbiamo cercato di cambiare. Lui è molto esigente. Dove devo migliorare? Negli ultimi 16 metri. Mi trovo molto bene da trequartista, è una posizione in cui posso ancora migliorare. Ho sempre giocato da mezzala ma il mister pensa che io possa giocare dappertutto". Intanto giovedì suo fratello Amad Diallo, attaccante del Manchester United, affronterà la Roma in semifinale di Europa League: "Non abbiamo ancora parlato della sfida contro la Roma ma lui è pronto, si sta adattando bene ed è molto contento".