Probabili formazioni Serie A della 35^ giornata: ultime news dai campi

Serie A
©LaPresse

Tutte le ultime sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. È la giornata di Juventus-Milan. Pioli prepara una svolta tattica e Brahim Diaz è in pole su Leao e Rebic, Pirlo recupera Chiesa e come partner di CR7 potrebbe optare per Morata

JUVE-MILAN LIVE

Tre verdetti sono già arrivati: già stabiliti Campioni d'Italia e due delle tre retrocesse. Questa però può essere una giornata cruciale per corsa Champions e lotta salvezza. Non c'è infatti solo Juventus-Milan. Nella parte bassa della classifica c'è uno spareggio tra Benevento e Cagliari. Curiosità: in realtà sono 4 le squadre che 'non devono più chiedere nulla a questa stagione'. Tre come detto sono note: la quarta è il Verona che è aritmeticamente salvo ma con zero possibilità di una rimonta europea (anche qui parliamo a livello aritmetico). Tifosi e fantallenatori però vogliono avere news fresche sulle probabili formazioni.

 

Siamo quindi pronti per dare uno sguardo alla situazione squadra per squadra: per farlo chiamiamo in soccorso il team di Sky Sport. Grazie al prezioso lavoro dei nostri inviati, possiamo avere le idee più chiare sul possibile XI titolare delle 20 di A

BENEVENTO-CAGLIARI, domenica ore 15

Benevento, doppio trequartista per Pippo?

Una delle squadre con il sistema di gioco 'variabile' è il Benevento di Inzaghi: lo abbiamo visto con la difesa a 4, col tridete, col 3-5-2 o con difesa a tre e doppio trequartista. Il primo rebus quindi è quello relativo all'assetto tattico: da lì, a cascata, si potranno capire meglio gli interpreti. Il tecnico punta a recuperare Tuia e Letizia e la scelta potrebbe essere quella del 4-3-2-1 con Lapadula unica punta e uno tra Caprari e Improta (Iago Falque non ha ancora 90' nelle gambe) al fianco di Insigne. In mediana c'è Dabo titolare a San Siro, che dovrebbe tornare in panchina. Il ballottaggio è tra Viola e Schiattarella

Cagliari, torna JP ma in mezzo è ballottaggio

Il punto conquistato a Napoli ha dato nuova linfa al Cagliari di Semplici. Ora arriva una sfida quasi decisiva e il tecnico riproporrà Joao Pedro in attacco con Pavoletti. Marin torna dalla squalifica e si piazzerà al fianco di Nainggolan e Duncan con quest'ultimo che però è in ballottaggio con Deiola. A sinistra non sono tramontate le speranze di titolarità di Asamoah ma 'Lyko' resta in pole. In difesa Ceppitelli, Godin e Carboni

PARMA-ATALANTA, domenica ore 15

Parma, si rivede Sohm

Manca solo il portiere, per il resto si potrebbe fare un 'unidici' di tutto rispetto se usassimo come riferimento i giocatori del Parma in infermeria. Gli indisponibili sono davvero tanti: a loro si aggiunge la squalifica di Hernani. Possibile quindi che D'Aversa rilanci Sohm dal primo minuto con Kucka che resterà 'alto'. Kurtic e Grassi gli altri due componenti della linea mediana (Brugman è fuori per il resto della stagione). Karamoh e Mihaila non ci saranno; in difesa favorito a destra Busi

Atalanta, Toloi out. Ballottaggio sul sistema

Niente Gollini (squalificato) e niente Toloi (infortunato). Gasperini 'balla' tra difesa a 3 e linea a 4. Nel primo caso ci sarebbe anche la doppia opzione con due punte o due trequartisti. Malinovskyi non si tocca, Pessina giocherebbe in caso di 3-4-2-1 ma a quel punto il sacrificato sarebbe Muriel. Gli esterni sarano Hateboer e Gosens ma resta da capire se saranno 'alti' o 'bassi'

VERONA-TORINO, domenica ore 15

Verona, 'solito menù' o sorprese in vista?

Come detto in fase di presentazione della giornata, il Verona ha come obiettivo rimanente quello di fare più punti possibili da qui alla fine. Juric non può essere risucchiato in zona retrocessione ma non può neppure ambire all'Europa. Chiaro che con queste premesse qualche novità potrebbe anche esserci. L'XI di base dovrebbe prevedere il rientro di Ceccherini. A scivolare in panchina sarebbe Dawidowicz mentre in mezzo è out Tameze per squalifica. Juric potrebbe rilanciare Ilic al posto di Sturaro. Sulla trequarti si punterà ancora su Salcedo

Torino, rientri in mezzo. Assente Murru

Nicola, dopo il successo sul Parma, affronta con un po' più di serentità il finale di stagione (visto anche lo scontro diretto tra Cagliari e Benevento). Contro il Verona a cetrocampo rientrano sia Mandragora che Verdi, entrambi reduci dal turno di squalifica ed entrambi pronti a riprendere posto nell'XI titolare. Rischia forse qualcosina Sanabria che però resta in vantaggio su Zaza. Oltre a Milinkovic-Savic mancherà il solo Murru

ROMA-CROTONE, domenica ore 18

Roma, in porta Fuzato. Fazio non ce la fa

L'eliminazione in Europa League non è la sola brutta notizia del ritorno della semifinale europea. Chris Smalling si è di nuovo fermato, problemi anche per Bruno Peres e - notizia dell'ultim'ora - Fazio alle prese con una tonsillite è costretto al forfait. Assenze molto pesanti se si considera che Mancini è out per squalifica. Con Ibanez e Kumbulla quindi potrebbe arretrare Cristante, oppure ritrovare spazio Juan Jesus. Pau Lopez ha finito anzitempo la sua stagione: in porta ci sarà Fuzato. A centrocampo ci sarà dal primo minuto Darboe (affiancato da Cristante o da Lorenzo Pellegrini nel caso in cui il primo sia chiamato a tappare il buco in difesa) mentre sulla trequarti coppia Pedro-Mkhitaryan. In attacco Borja Mayoral favorito su Dzeko. Pastore, tra i convocati, pronto a entrare a gara in corso, così come il giovane Zalewski.

Crotone, Reca recuperato

La coppia Simy-Ounas sarà ancora la prescelta per guidare l'attacco rossoblù. La stagione si è chiusa anzitempo con la retrocessione ma Simy può inseguire numeri e record che difficilmente lo estrometteranno dalla Serie A. Cosmi recupera Reca che quindi si candida per la fascia sinistra. Sull'altro fronte favorito Molina. Tanti candidati per giocare da interno di centrocampo: Benali se la gioca con Zanellato ma occhio anche ad altri pretendenti come Rojas o Eduardo Henrique.

JUVENTUS-MILAN, domenica ore 20:45

Pirlo ritrova Chiesa. Morata favorito su Dybala

Sembrava che potesse recuperare per la sfida di settimana scorsa ma tifosi e fantallenatori non lo hanno visto. Questa volta però Federico Chiesa viaggia verso il ritorno da titolare sull'out di sinistra. Sull'altro versante ci sarà il solito Cuadrado. CR7 è tornato al gol e insegue il titolo di capocannoniere. Chi gli farà compagnia dall'inizio? Morata si è allenato regolarmente ed è pienamente recuperato. Lo spagnolo al momento è in vantaggio su Dybala.

Milan, Pioli prova il 4-4-2

Sappiamo che, potendo, Stefano Pioli non ha variato molto il proprio assetto di partenza. Fatta eccezione per indisponibilità e squalifiche (contro la Juve mancherà Castillejo), quasi tutta la formazione titolare si conosceva a 24 ore dalla partita. C'è però una grossa novità all'orizzonte: il tecnico infatti ha provato un 4-4-2 con Saelemaekers e Calhanoglu esterni e con Brahim Diaz al fianco di Ibra. L'ex Real pare la certezza di formazione. Sistema che può essere triplice (4-2-3-1 o 4-4-2 o 4-4-1-1) a seconda dell'interpretazione. Con il trio di trequartisti dietro a Ibra, Brahim Diaz farebbe il centrale con Saelemaekers e Calhanoglu ai suoi lati. Pare quindi che in ogni caso Leao e Rebic partiranno dalla panchina.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche