Juventus-Inter, Paratici: "Il futuro dipende dalla stagione e non da una gara"

Juventus

Il capo dell’area sportiva della Juventus ha parlato a Sky Sport: "I programmi non si fanno basandoci su uno o due gare. Conte non è mai stato un mio candidato, volevamo Sarri e l’abbiamo preso. Guardiola è stato una leggenda metropolitana"

BOLOGNA-JUVE LIVE

Il finale di stagione della Juventus è ancora tutto da decifrare, tra la qualificazione in Champions League da raggiungere, sperando nel passo falso di una rivale, e la finale di Coppa Italia da giocare. Fabio Paratici ha subito chiarito che la squadra non deve fare ragionamenti. "Nessuno gioca per perdere, sarebbe un po' stupido da parte nostra scegliere o pensare cosa sarebbe meglio. Vogliamo migliorarci ogni giorno, è l'atteggiamento giusto per arrivare ai massimi risultati e lo faremo anche nei prossimi giorni" ha spiegato il capo dell’area sportiva dei bianconeri. Per quanto le gare che restano determineranno i traguardi del club, per Paratici "il futuro non dipende da una sola partita, i programmi non si fanno aspettando i risultati di una o due gare, ma guardando ad una stagione e ad una serie di dinamiche. Siamo molto concentrati su quello che dobbiamo fare, lo chiediamo ai giocatori e lo pretendiamo anche da noi stessi".

Conte, Sarri e Guardiola

vedi anche

Volata Champions: la situazione aggiornata

Due anni fa, per sostituire Massimiliano Allegri si fece anche il nome di Conte. Voce che però Paratici ha smentito: "Non è stato il mio candidato, siamo partiti con Sarri e c'era stata la leggenda metropolitana di Guardiola, che fa sorridere. Sarri era il nostro primo obiettivo e abbiamo vinto uno scudetto con lui, non dimentichiamolo". Infine, il dirigente ha riflettuto sul momento economicamente complicato. "Il mondo del calcio deve essere attento alla situazione di crisi, siamo riusciti a mantenere regolarmente i nostri impegni con i calciatori e i dipendenti, e ne siamo fieri e orgogliosi. Non abbiamo in mente misure correttive ma parleremo individualmente con i giocatori per capire cosa fare" ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche