Conte: "Eriksen momento orribile. Futuro? Studio calcio e sto in famiglia"

Serie A

Parla l'ex allenatore dell'Inter: "Il prossimo anno cercherò di studiare calcio, approfondirò alcuni temi, e poi starò con la mia famiglia. Eriksen? Momenti orribili, sono stato molto male. Christian è tornato a vivere e questa è la cosa più importante, spero ritrovi la sua serenità". Sugli Europei: "Giudizio sull'Italia positivo, è tra le candidate ad arrivare fino in fondo"

Due anni all'Inter conclusi con la vittoria dello scudetto, poi la decisione di lasciare il club nerazzurro. Ora Antonio Conte si gode un po' di riposo, la chiamata giusta per ripartire non è arrivata e per l'allenatore si prospetta quindi una stagione da spettatore. Ma non sarà tempo sprecato: "Il prossimo sarà un anno dove cercherò di studiare, vedrò calcio e approfondirò alcuni temi. Cercherò di sfruttare nel migliore dei modi questa situazione non voluta. Cercherò di stare con la famiglia e studiare il calcio che è sempre in evoluzione", ha dichiarato lo stesso Antonio Conte a Radio Anch'io Lo Sport.  

"Eriksen ritrovi serenità, il calcio viene dopo"

approfondimento

Inter, lettera a Eriksen: "Siamo tutti con te"

Antonio Conte parla poi di Christian Eriksen, dopo quanto accaduto in occasione di Danimarca-Finlandia. I due hanno lavorato un anno e mezzo insieme e, dopo le tante discussioni per il mancato utilizzo a inizio stagione, alla fine il centrocampista ex Tottenham ha recitato un ruolo fondamentale nella seconda parte del campionato che ha visto l'Inter conquistare lo scudetto. Quanto successo nella gara di Euro 2020 ha colpito l'allenatore: "Sono stati momenti orribili che purtroppo ho vissuto da solo – dice Conte - È accaduto veramente qualcosa di brutto, vederlo con gli occhi sbarrati mi ha compito in maniera profonda, sono stato molto male. Ora sono felice, Christian è tornato a vivere e questa è la cosa più importante. Ora spero che lui ritrovi la sua serenità con la famiglia, bisogna fare i complimenti ai suoi compagni di squadra e ringraziare chi è intervenuto per salvarlo. Gli auguro di essere sereno e di godersi la vita, poi ci sarà il tempo per fare le necessarie valutazioni, il calcio viene dopo".

"Europei? Italia tra le candidate ad arrivare in fondo"

approfondimento

Festa Azzurra, in albergo si canta "Notti magiche"

Nel 2016, in occasione degli ultimi Europei, sulla panchina dell'Italia c'era proprio Antonio Conte, che fu eliminato ai quarti contro la Germania. Ora, l'ex Ct della Nazionale, fa il tifo per gli azzurri di Mancini: "Il giudizio è positivo, il primo obiettivo era superare il girone ed è stato raggiunto in maniera brillante, dando entusiasmo e facendo vedere unità d'intenti e coesione. Questo lascia ben sperare. Tra le altre non vedo sorprese, si stanno confermando le squadre che ci aspettavamo come Francia, Germania o Belgio. L'Italia ha dimostrato continuità e grandi meriti nel voler vincere le partite. Dobbiamo aspettare gare più impegnative, ma bisogna essere molto fiduciosi. I numeri di questa nazionale non possono essere un caso. È una delle candidate ad arrivare fino in fondo", conclude Conte.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche