Mkhitaryan: "Con Mourinho ci siamo chiariti. L'obiettivo è la Champions League"

esclusiva

L'esterno offensivo armeno, che ha rinnovato con il club giallorosso, ha fissato l'obiettivo per la prossima stagione: "Vogliamo arrivare almeno quarti in classifica. Mourinho è un vincente, spero potremo vincere insieme"

Vincere. È questo l’obiettivo di Henrikh Mkhitaryan, che è pronto a vivere la sua terza stagione in serie A con la maglia della Roma. L'esterno giallorosso, dal ritiro di Trigoria, ha toccato diversi argomenti partendo proprio dalla sua permanenza nella Capitale: "Sono rimasto perché ho creduto nel progetto della società. La squadra e la città mi piacciono dal primo giorno in cui sono arrivato e per questo ho scelto di rinnovare per un anno, perché credo che quest’anno possiamo fare bene".

"Mou? Ci siamo chiariti, spero potremo vincere insieme"

leggi anche

Rui Patricio: "Orgoglioso della chiamata di Mou"

L'armeno poi spende due parole anche per José Mourinho, con il quale non era andato tutto per il verso giusto quando entrambi erano al Manchester United. "Non voglio parlare di quello che è accaduto in passato, ci siamo chiariti e siamo ripartiti da zero". Un'esperienza in Inghilterra che è stata utile a Mkhitaryan per conoscere meglio l'allenatore portoghese. "Lo conosco molto bene e so cosa chiede ai suoi calciatori, sono pronto a tutto. È molto ambizioso e vuole vincere sempre, non gli interessa giocare bene ma i tre punti in ogni partita. Ha vinto quasi tutto, spero che possa vincere qualcosa anche qui a Roma perché è un allenatore che ti dà una marcia in più". 

"L'obiettivo deve essere la Champions League"

E con lo SpecialOne non è utopia per l'armeno pensare almeno al quarto posto in campionato. "La lotta per lo Scudetto sarà difficile come lo è stata lo scorso anno. Sarà interessante perché tutte le squadre saranno pronte per l’inizio del campionato. Non avendo visto come giocano le avversarie non posso sbilanciarmi nel dire una favorita, ma noi dobbiamo rimanere concentrati su noi stessi e capire bene qual è la strada giusta. Non giochiamo la Champions League da un paio d’anni, quest’anno dobbiamo crederci e possiamo raggiungerla".

"Zaniolo è un giocatore fantastico, ci darà qualcosa in più"

leggi anche

La Roma vuole Azmoun: primi contatti con lo Zenit

In chiusura l'ex calciatore dell'Arsenal stila una classifica dei tre calciatori più forti con i quali ha giocato. "Al primo posto c’è Ibrahimovic: la sua classe e la sua intelligenza calcistica sono fuori dal comune. Il secondo è Pogba: è un giocatore forte che spesso viene sottovalutato. Il terzo, invece, è Aubameyang: abbiamo giocato insieme sia al Borussia Dortmund che all'Arsenal e ci capivamo alla perfezione". Una lista in cui non rientra, solo per il momento, Nicolò Zaniolo. "Dal primo giorno in cui l’ho visto giocare ho pensato che è un calciatore fantastico. Ho tanta fiducia in lui e credo che quest’anno ci darà qualcosa in più, lo scorso anno ci è mancato molto sotto tutti i punti di vista".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche