Giroud dopo Real Madrid-Milan: "Obiettivi? Siamo affamati, possiamo fare grandi cose"

Milan

L'attaccante rossonero non si pone limiti in vista della stagione che sta per cominciare: "E' presto per dire dove vogliamo arrivare, ma abbiamo molte speranze di fare bene sia in Champions che in campionato. Abbiamo qualità e giovani, possiamo fare grandi cose". E a poche settimane dal suo arrivo sfoggia già un ottimo italiano: "E' importante conoscere lingua e cultura di questo paese"

REAL MADRID-MILAN 0-0, GLI HIGHLIGHTS

Prime uscite con la maglia del Milan per Olivier Giroud, che si è però subito calato alla perfezione nell'ambiente rossonero. Un gol alla prima amichevole contro il Nizza e poi alcune buone prestazioni, come quella fornita nel match terminato 0-0 contro il Real Madrid, nel quale Pioli lo ha schierato dal primo minuto. Le gare ufficiali però si avvicinano e l'attaccante francese, intervistato da Sky Sport, ha fatto il punto su quali potranno essere gli obiettivi del Milan nella prossima stagione: "Vogliamo giocare una grande Champions ovviamente, è una grande cosa tornarci per il club e per tutti i tifosi, so quanto è bello giocare questa competizione e vogliamo renderli orgogliosi di noi. E' presto per dire dove vogliamo arrivare, se ai quarti piuttosto che in semifinale, prima pensiamo alla fase a gironi, ma abbiamo buone possibilità di arrivare lontano. Pensiamo ad andare avanti e migliorare dove possiamo. Allo stesso modo penso che abbiamo molte speranze per lo scudetto, dovremo partire forte, ma siamo affamati".

"Abbiamo qualità, possiamo fare grandi cose"

approfondimento

Poker Bologna, Toro e Salernitana ko: risultati

Giroud si è poi soffermato sui suoi primi giorni al Milan e sull'accoglienza ricevuta dall'ambiente rossonero: "Sono rimasto impressionato dai giocatori e dallo staff, mi hanno accolto bene e ora mi sento parte della famiglia. Mi sembra di giocare in questa squadra da più tempo, abbiamo qualità e giovani e penso che potremo fare grandi cose. Dobbiamo ancora migliorare, ovviamente non è tutto perfetto, ma stiamo facendo bene e anche contro il Real Madrid lo abbiamo fatto vedere".

"Importante imparare subito l'italiano"

approfondimento

Serie A, gli acquisti ufficiali di quest'estate

Infine, l'attaccante francese ha concluso l'intervista rispondendo ad alcune domande in un ottimo italiano, sfoggiando una buona proprietà di linguaggio nonostante sia arrivato a Milano soltanto da poche settimane. Un dettaglio in più che fa capire come il calciatore sia già perfettamente integrato nella sua nuova avventura rossonera: "Sono molto felice per questa partita, penso che la squadra abbia giocato una buona gara. Eravamo un po' stanchi nel finale ed è mancata un po' di precisione nell'ultimo passaggio, possiamo migliorare in questo ma sono molto soddisfatto della prestazione. Mi sono sentito molto bene in questa squadra. Perchè parlo già in italiano? E' importante imparare l'italiano e conoscere lingua, cultura e costumi di questo paese".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche