Verona-Roma, Mourinho: "Emergenza terzini? No al reintegro di Santon, Tripi convocato"

ROMA

L'allenatore giallorosso alla vigilia della trasferta di Verona: "L'arrivo di Tudor è una difficoltà in più, non abbiamo indicazioni sul suo gioco". Sull'emergenza terzini: "Non penso a Santon, ma a Tripi. Non ha esperienza, ma è intelligente e romanista. Arriverà il momento di Mayoral. Villar? Nessun problema con lui"

VERONA-ROMA LIVE

Un testacoda, ma con tante difficoltà. Nonostante la classifica opposta, Verona-Roma è un match che nasconde tante insidie per i giallorossi secondo José Mourinho. Difficoltà legate, soprattutto, dal cambio di allenatore con l'arrivo di Tudor sulla panchina gialloblù: "La partita di domani ha una difficoltà in più, un nuovo allenatore del quale non abbiamo indicazioni sul suo tipo di gioco - spiega Mourinho in conferenza stampa - Cercherà di ripetere i suoi principi, ma ha giocatori diversi rispetto a prima. Ci sono tanti interrogativi senza risposta, questa è una difficoltà extra per noi perché non possiamo immaginare che gioco proporranno. Il Verona mi piace, ha zero punti, ma poteva fare risultato contro Bologna e Inter. Secondo me finiranno bene in classifica. I cambi di allenatore di Cagliari e Verona? Mi dispiace per Di Francesco e Semplici, mi auguro che possano tornare presto. Sono contento che torni Mazzarri, ci siamo affrontati sia in Italia che in Inghilterra".

"Tripi verrà convocato. Intelligente e con il cuore...romanista"

leggi anche

Serie A, la presentazione della 4^ giornata

Ancora diversi dubbi da sciogliere per Mourinho che deve valutare le condizioni di Vina e Mkhitaryan: "Hanno due piccoli problemi - spiega - Sono ancora in dubbio, aspetto di capire se saranno disponibili". Se in attacco i giallorossi hanno varie soluzioni, in difesa la coperta è più corta e Mourinho, che non esclude la difesa a tre, tiene in considerazione anche il giovane Filippo Tripi, classe 2002, che verrà convocato per Verona: "Ha svolto il precampionato con noi, ha giocato tante partite e ha imparato il nostro modo di pensare - ammette il portoghese - È un ragazzo intelligente che può giocare in tutte le posizioni difensive, ma anche a centrocampo. Non ha esperienza, ma è intelligente e ha un cuore romanista. Non penso al reintegro di Santon". 

"Mayoral è un fantastico professionista, sarà importante"

leggi anche

Calendario Serie A, le partite della 4^ giornata

Parlando degli attaccanti, Mourinho si è soffermato sull'impiego ridotto di Borja Mayoral in questa prima fase: "Il problema? La Fifa dice che non possiamo giocare in 12  - scherza l'allenatore - A Borja non manca nulla, lavora tantissimo e devo solo ringraziarlo perché è un fantastico professionista. Posso dire che sarà importante per lui. Mi piace di più oggi che due mesi fa. Abraham sta molto bene, così come Shomurudov e possiamo giocare con due punte. Nell’ultima partita li ho schierati insieme perché possiamo farlo, con il Sassuolo negli ultimi 20’ abbiamo giocato con 2 punte ma non possiamo farlo senza avere un’alternativa in panchina. Borja è freddo davanti la porta, fa gol però mi piacciono anche Abraham e Shomurodov, però è ovvio che Borja voglia di più, ma il suo momento arriverà”.

"Nessun problema con Villar"

leggi anche

Tudor: "Grandi motivazioni. Mou? Mi preoccupa..."

Discorso diverso, invece, per un altro giocatore poco impiegato come Villar: "Non c'è alcun problema con lui - ammette Mourinho - Il suo problema è che Veretout e Cristante stanno giocando bene. Ma non è un problema, è una cosa buona per la squadra. Non dobbiamo parlare di titolari e non titolari, abbiamo cambiato tanto con il CSKA Sofia perché ci fidiamo del gruppo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche