Verona-Roma, Mourinho: "Serve più personalità, dobbiamo gestire meglio le difficoltà"

roma
©LaPresse

Lo Special One commenta la sconfitta della sua squadra contro l’Hellas Verona di Tudor nella quarta giornata di campionato: "Non ci siamo adattati al loro modo di giocare, hanno avuto più intensità di noi"

ROMA-UDINESE, LE PAROLE DI MOU LIVE

Domenica con l’amaro in bocca per José Mourinho, con la sua Roma che dopo tre vittorie consecutive impatta contro il Verona di Igor Tudor e non riesce ad uscire dal Bentegodi con dei punti in tasca. "Oggi non abbiamo giocato bene – ha commentato lo Special One dopo la sconfitta 3-2 -. L’Hellas ha fatto uno sforzo importante per raggiungere i tre punti. Non ho nulla da dire sull’impegno e sull’atteggiamento dei miei ragazzi, però non abbiamo giocato bene: non ci siamo adattati al loro modo di giocare e abbiamo perso troppi duelli individuali. Loro hanno avuto più intensità di noi e ho bisogno di qualche ora davanti ai video della partita per vedere realmente dove siamo andati in difficoltà". 

Mou: "È impossibile controllare il gioco per 90'"

leggi anche

Hellas Verona-Roma 3-2. HIGHLIGHTS

Poi Mourinho spiega quali sono state secondo lui le cause della sconfitta: "Abbiamo analizzato diverse situazioni prima della partita, non ci hanno preso di sorpresa ma credo che in determinate circostanze abbiamo interpretato male alcune situazioni di gioco. Abbiamo avuto qualche difficoltà nel giocare e dovevamo limitare i lanci lunghi. Sapevamo che loro sono bravi nei duelli difensivi individuali e il nostro gioco è mancato di qualità. I tre gol li hanno segnati lontano dalla mia panchina quindi non so i dettagli e ho bisogno dei video per capire dove abbiamo sbagliato. Cosa mi è piaciuto della Roma oggi? La faccia dei giocatori nello spogliatoio dopo la partita: erano tutti sofferenti dopo la sconfitta". In chiusura Mou spende due parole sui gialloblù di Tudor: "La reazione dell’Hellas era ovvia: non stavano giocando male e stavano perdendo in casa ed era scontato che avrebbero reagito. Penso che dobbiamo gestire questi momenti di difficoltà perché, come dico sempre ai ragazzi, è impossibile controllare il gioco per 90 minuti anche nelle partite in cui sulla carta sei favorito”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche