Maignan infortunato al polso, intervento finito per il portiere del Milan: out 2 mesi

MILAN
©IPA/Fotogramma

Intervento al polso sinistro terminato per il numero 16 rossonero, che sentiva dolore all'arto dalla partita giocata ad Anfiled contro il Liverpool. Il francese dovrà stare fermo almeno 2 mesi, dunque il rientro è atteso per metà dicembre. Con anche Plizzari out e il solo Tatarusanu a disposizione, il Milan si è cautelato prendendo lo svincolato Mirante

MIRANTE IN ROSSONERO: VISITE MEDICHE PER IL PORTIERE

Altro infortunio in casa il Milan, questa volta a fermarsi è Mike Maignan. Il portiere classe 1995 lamenta un dolore al polso sinistro, un problema che si porta dietro dalla partita di Champions League contro il Liverpool e che poi ha gestito con lo staff medico rossonero in occasione delle successive cinque gare. Al rientro dall'impegno con la Nazionale, dopo la vittoria della Nations League, il portiere sentiva ancora dolore ed è stato sottoposto a una risonanza, che ha evidenziato la necessità di procedere a un intervento in artroscopia, effettuato nel pomeriggio di mercoledì 13 ottobre. A comunicarlo è stata la stessa società rossonera: "Il persistere di una sintomatologia dolorosa al polso sinistro di Mike Maignan impone, dopo parere specialistico, una artroscopia che verrà eseguita domani dal Professor Loris Pegoli", questa la nota ufficiale divulgata dal Milan e riguardante le condizioni del portiere francese.  

Infortunio Maignan, fuori almeno due mesi

leggi anche

Ibra torna col Verona? Si decide entro giovedì

Bisogna ancora attendere per capire esattamente quale sarà la durata dello stop a cui sarà costretto Maignan. Tanto dipenderà dall'intervento, solo in quell'occasione si capirà esattamente qual è la problematica. Ma, trattandosi di un portiere, c'è grande preoccupazione in casa Milan. Tra campionato e Champions League, la squadra di Pioli avrà un calendario molto fitto nelle prossime settimane, con ben sette impegni ravvicinati. Tutte partite che Maignan certamente salterà, considerato che a oggi i tempi di recupero sono stimati in almeno 2 mesi: il suo rientro, a questo punto, è fissato per metà dicembre.

Pronto Tatarusanu, incontro per lo svincolato Mirante

leggi anche

Altro stop per Messias: lesione al retto femorale

Calendario fitto, quindi, per il Milan. La squadra di Pioli giocherà sabato contro il Verona, poi sfiderà il Porto in Champions League e in campionato Bologna, Torino e Roma. Il mese di novembre inizierà con il ritorno contro il Porto, poi ci sarà il derby contro l'Inter a chiudere questo ciclo di gare prima della prossima sosta per le nazionali. Maignan potrebbe saltarle tutte ma, in attesa di capire esattamente quali saranno i tempi di recupero del portiere francese, si scalda Ciprian Tatarusanu. Sarà il classe 1986 rumeno a difendere i pali della porta del Milan in questa gare, ma la società rossonera sta pensando anche di intervenire sul mercato per regalare a Pioli un'alternativa, considerando che anche il terzo portiere Plizzari è infortunato. Tra gli svincolati c'è ancora Antonio Mirante, da settimane nel mirino dello Spezia. Il Milan ha già avviato i contatti con il classe 1983 ex Roma, che potrebbe essere la soluzione d'emergenza per il club rossonero dopo l'infortunio di Maignan. Nella serata di martedì il portiere è arrivato a Milano accompagnato dai suoi agenti. L'entourage di Mirante incontrerà i dirigenti del Milan per cercare un accordo, con l'ex Roma che spera di poter sostenere le visite mediche gà nella giornata di mercoledì.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche