Inter-Juventus, Inzaghi annuncia: "Con l'avversario a terra non ci fermeremo più"

inter
©Getty

Alla vigilia della sfida alla Juventus, l'allenatore torna sulle polemiche successive alla sconfitta contro la Lazio: "Dopo Roma abbiamo parlato tanto e con i ragazzi abbiamo deciso che da questo momento quando un avversario sarà a terra noi continueremo a giocare e che solo l'arbitro potrà fermare il gioco. Allegri dice che siamo i favoriti per lo scudetto? Lo stimo tanto e fa piacere ma potrei dire lo stesso di Juve, Napoli e Milan"

INTER-JUVE LIVE

Dimenticato il ko di Roma contro la Lazio grazie al 3-1 di Champions League allo Sheriff Tiraspol, l'Inter si prepara alla sfida di campionato contro la Juventus di domenica sera (fischio d'inizio alle 20:45). Un big match che Simone Inzaghi presenta in conferenza stampa.

Inter miglior attacco ma la Juve non subisce. Cosa si aspetta domani? 

"Il campionato è agli inizi, è una gara importantissima tra due squadre molto competitive. Noi siamo consapevoli e avremo anche i tifosi al nostro fianco. Dovremo fare una grandissima gara".

 

Allegri dice che siete ancora favoriti per lo scudetto: cosa ne pensa? 

"Se lo dice lui, che stimo tanto, fa piacere. Io potrei dire lo stesso di loro, del Napoli, del Milan e non solo. Noi vogliamo essere protagonisti e cercheremo di fare del nostro meglio".

 

Può essere la gara del riscatto dopo il ko con la Lazio? 

"Penso di sì, è una partita molto importante al di là dei punti. Dopo Roma abbiamo parlato tanto. Da quel confronto che abbiamo avuto tutti quanti insieme con i ragazzi abbiamo deciso che da ora in avanti quando un avversario sarà a terra noi continueremo a giocare e che solo l'arbitro potrà fermare il gioco. Avevamo bisogno di un riscatto immediato dopo la partita di Roma. Martedì abbiamo reso semplice una partita difficile. Siamo stati bravi a reagire subito e domani abbiamo un'altra possibilità".

 

Vi sareste aspettati chiarezza sul tema dai vertici arbitrali?

"Penso che sia importante la decisione presa all'interno del nostro gruppo".

 

Dzeko ha detto che chi perde domani rischia di avere difficoltà a rientrare nella lotta scudetto: sei d'accordo?

"La Juventus è una rivale storica da decenni per il nostro calcio. Dovremo essere bravi a fare la partita: arrivano da buonissimi risultati e noi dovremo fare grandissima attenzione".

 

C'è un elemento che su tutti la lascia sereno in vista della partita di domani?

"Direi il modo in cui abbiamo sempre tenuto il campo. Abbiamo perso sabato in campionato per la prima volta e in precedenza avevamo perso solo contro il Real Madrid. Abbiamo pareggiato la partita di Genova dove siamo rimasti con uno in meno a 20' dalla fine. Il cammino è buono, la sconfitta contro la Lazio ci ha rallentato ma la squadra conosce le proprie forze".

 

Dopo la partita con lo Sheriff aveva parlato di due giorni di analisi: quali sono stati i risultati?

"Abbiamo reso semplice una partita che non lo era. Domani siamo consapevoli della difficoltà e dell'avversario che affrontiamo".

 

Che Juve è senza Cristiano Ronaldo per chi la affronta?

"Lo conosciamo tutti, è un grandissimo giocatore ma penso che loro abbiano tantissimi giocatori che sanno fare male. Penso a Morata e Dybala, a tanti altri. Noi dobbiamo essere focalizzati su noi stessi, sulle nostre certezze e dobbiamo sapere che ci vorrà una gara di grandissima corsa e applicazione. Sappiamo tutti cosa rappresenta Inter-Juve".

 

La sua squadra deve crescere ancora negli scontri diretti?

"Domani la partita contro la Juventus può essere una spinta in caso di risultato positivo. Sappiamo quanto valgono gli scontri diretti al di là della classifica".

 

Come vede Vidal in allenamento? Può essere sempre quello visto nel secondo tempo contro lo Sheriff?

"Ha fatto la partita che mi aspettavo, come i suoi compagni. Sto cercando di recuperare tutti i giocatori, ho la fortuna di avere tutta la rosa a disposizione. Calhanoglu e Sensi hanno fatto molto bene, ad oggi l'unico indisponibile è Correa. Cercheremo di averlo con noi per Empoli".

 

Che idea si è fatto delle dichiarazioni di Bonucci sui demeriti delle avversarie dell'Inter nella scorsa stagione?

"Mi sto concentrando solo sulle prestazioni dell'avversario. Ho visto le partite della Juventus e di fronte avremo un avversario di grandissimo valore".

 

Perisic sta attraversando un momento brillante. Che aspettative nutre nei confronti del giocatore?

"Lo ritengo una grandissima risorsa: è completo, duttile, sabato gli ho chiesto un sacrificio in attacco e anche lì ha fatto del suo meglio. Me lo tengo ben stretto, ha esperienza e vinto tanto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche