"Ogni volta tu": siparietto Andreazzoli-D'Ambrosio al termine di Empoli-Inter

empoli-inter

Al termine di Empoli-Inter, l'allenatore dei toscani ricorda al difensore nerazzurro, a segno al Castellani, il suo salvataggio che nel 2019 sancì la retrocessione dell'Empoli in Serie B. "Mannaggia a te, ogni volta". E D'Ambrosio replica con ironia: "Il vostro presidente mi ha detto che vi salverete solo quando mi ritirerò". Risate e fair play nella sala stampa di Empoli

EMPOLI-INTER 0-2, GOL E HIGHLIGHTS: VIDEO

L'Inter passa per 2-0 a Empoli nell'undicesima giornata di campionato e nella vittoria del Castellani c'è la firma di Danilo D'Ambrosio: il difensore, schierato per la prima volta da titolare in stagione in Serie A, ha realizzato il gol del vantaggio su assist di Alexis Sanchez. Non è la prima volta che il numero 33 nerazzurro è decisivo in partite contro l'Empoli. D'Ambrosio lo era stato già nella stagione 2018/19, quando l'Inter superò per 2-1 all'ultima giornata a San Siro l'Empoli e il difensore salvò sulla linea all'89' un'occasione da gol per l'empolese Caputo. Risultato? L'Inter di Spalletti andò in Champions, l'Empoli di Andreazzoli retrocesse. Un episodio che l'allenatore, tornato quest'anno a Empoli, non ha dimenticato. Lo conferma quanto accaduto in mixed zone al fischio finale: Andreazzoli incrocia D'Ambrosio e ridendo gli dice "Mannaggia a te, ogni volta". La risposta del difensore è ricca di ironia: "Ho incontrato il vostro presidente, mi ha detto 'quando ti ritirerai mi salverò'". Risate e fair play.

D'Ambrosio: "Non si ragiona con l'io ma con il noi"

Prima c'è stata la partita, con D'Ambrosio che è diventato uno dei due difensori (insieme a Leonardo Bonucci) ad aver trovato il gol in Serie A in ognuna delle ultime sette stagioni. Solo Stefan de Vrij e Gonzalo Rodríguez hanno segnato il suo stesso numero di gol di testa - 11 - a partire dalla stagione 2012/13. "Mi prenderei al Fantacalcio, ma prima terrei in considerazione il costo" sorride il difensore ai microfoni di Sky Sport. "Bisogna trovare il giusto equilibrio, è importante. Davanti abbiamo giocatori che ci fanno la differenza con giocate singole: in occasione del gol Sanchez mi ha dato un gran pallone" ricorda. Dopo il gol segnato, D'Ambrosio è andato ad abbracciare Denzel Dumfries: "Non si ragiona più con l'io ma con il noi ed è il noi, il gruppo che ci ha portato in due anni a giocare una finale di Europa League e vincere uno scudetto". I complimenti di D'Ambrosio sono anche "per la società che è intervenuta in un certo modo sia sulla panchina che sui giocatori: quando c'è stato il passaggio da Conte a Inzaghi si è visto un cambio di mentalità in tutti noi. Le idee attuali sono interessanti e belle e penso che siamo sulla strada giusta".

La festa dell'Inter dopo il 2-0 di Empoli - ©LaPresse

Dimarco: "Tre punti pesanti, non molliamo"

Il gol del definitivo 2-0 l'ha segnato Federico Dimarco: "Il pareggio con la Juventus ci ha un pochino spezzato le gambe perché è arrivato al 90' e su rigore - le parole del terzino sinistro a Sky Sport - era importante fare bene a Empoli, abbiamo approcciato bene e abbiamo vinto: sono tre punti pesanti. Siamo un grande gruppo e lavoriamo forte tutti i giorni per rimanere attaccati agli altri. Sarà difficile ma fino alla fine non molliamo". Sono già due i gol in campionato di Dimarco: "So quello che ho passato negli anni in cui giocavo poco - ammette -quest'anno con il lavoro mi sta tornando indietro tutto quello che non ho avuto negli scorsi anni".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche