Mazzari dopo Cagliari-Salernitana: "Facciamo cose inspiegabili. Questo pari brucia"

cagliari
©LaPresse

L'allenatore rossoblù analizza il pareggio contro la Salernitana e non si capacita sui cali fisici e psicologici della sua squadra: "Abbiamo buttato due punti. Nel momento in cui dovevamo galvanizzarci ci siamo rintanati. Sono cose inspiegabili: forse è la paura, forse guardiamo troppo la classifica, ma non mi piace questa cosa. Chiederò spiegazioni ai miei ragazzi". Il Cagliari è ultimo con otto punti in classifica dopo quattordici giornate

GUARDA GLI HIGHLIGHTS

Il Cagliari continua a non vincere. Ancora una volta, il club rossoblù va in vantaggio e si fa recuperare nel finale (contro la Salernitana finisce 1-1). Ancora una volta, la squadra di Walter Mazzarri esce dallo scontro diretto con rammarico e amaro in bocca, come conferma l'allenatore nel post partita, ai microfoni di Sky Sport: "È difficile metabolizzare questo pareggio. Potevamo essere più bravi a fare gol prima perché nel secondo tempo abbiamo fatto un assedio, con quindici tiri, mentre la Salernitana ha fatto gol nell'unico tiro in porta. È difficile dopo una prestazione del genere spiegare perché si è perso. Forse è la paura, non so, perché dopo il gol ci siamo impauriti quando dovevamo essere ancora più forti. Ci siamo fermati. Abbiamo fatto tutto noi: si sono buttati due punti". Mazzarri poi ha proseguito nell'analisi del match: "Le prime distrazioni ci costano caro. Nel finale dovevamo essere più cattivi e coraggiosi, invece di rintanarsi. Eravamo timorosi, ma non si spiegano certe situazioni. Ne devo parlare con i miei ragazzi. Non c'era motivo di cambiare atteggiamento. Non è facile darsi una spiegazione dopo questo pareggio che brucia tantissimo". 

"Facciamo cose inspiegabili. Chiederò spiegazioni ai miei ragazzi"

leggi anche

Cagliari e Salernitana restano ultime: finisce 1-1

L'allenatore del Cagliari ha fatto riferimento alle similitudini col match contro il Venezia di quasi due mesi fa. Anche in quell'occasione, la sua squadra era passata in vantaggio prima di farsi recuperare nel finale: "Anche col Venezia abbiamo preso un gol assurdo negli ultimi minuti. Facciamo cose inspiegabili: ci prende la paura e non gestiamo la palla, non pressiamo e guardiamo gli avversari. Ripeto: non è spiegabile. Lo chiederò ai miei giocatori. Probabilmente la classifica fa paura. Nel momento in cui dovremmo scoglierci e fare il secondo gol, ci siamo bloccati. A Sassuolo avevamo fatto di tutto per vincere. Oggi all'improvviso abbiamo avuto il braccino corto. Questa cosa non mi è piaciuta". 

La situazione in classifica

leggi anche

Serie A, il calendario della 14^ giornata

Mazzarri ha detto che una delle ragioni per cui la sua squadra pecchi di sicurezza, è la classifica. Che vede il club rossoblù al penultimo posto (ma solo per la differenza reti), con soli otto punti raccolti dopo le prime quattordici giornate. La prossima settimana, il Cagliari è atteso dalla trasferta a Verona contro l'Hellas, in programma martedì 30 alle 20:45. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche