Salernitana-Juventus, Allegri: "Il club ci ha dato tanto, ora dobbiamo dare noi"

juventus
©Getty

L'allenatore bianconero dopo la vittoria contro i granata: "Potevamo subire le pressioni, ma la squadra è stata brava. La società è presente, noi dobbiamo fare il nostro lavoro in campo nel migliore dei modi". Chiellini: "In questo momento più che mai serve senso di responsabilità"

SALERNITANA-JUVENTUS 0-2, GOL E HIGHLIGHTS

Riparte con la vittoria contro la Salernitana il cammino in campionato della Juventus. I bianconeri hanno messo alle spalle il ko contro l'Atalanta grazie ai tre punti conquistati all'Arechi con i gol di Morata e Dybala. Una prestazione che ha convinto Massimiliano Allegri: "La squadra ha fatto una buona partita - spiega l'allenatore - Veniamo da un momento di pressione, i risultati con le medio-piccole finora non erano arrivati. Stasera abbiamo gestito bene la palla e potevamo fare più reti. Sono contento perché Morata, per esempio, era arrabbiato per i gol che poteva fare. La squadra scesa in campo era abbastanza giovane e poteva subire le pressioni, ma è stata brava. È una bella vittoria che ci porta a 24 punti, tuttavia siamo in ritardo perché abbiamo perso 11 punti in 4 partite. La Juventus ci ha dato e ci sta dando tanto. Dobbiamo essere noi, adesso, a dare alla Juventus per senso di responsabilità".

"La società è presente, pensiamo a fare il nostro in campo"

leggi anche

Elkann: "Juve grande club, collaborerà con i pm"

Allegri si è soffermato sul momento societario vista l'inchiesta in corso sulle plusvalenze dei bianconeri: "Non è cambiato nulla, la società è presente - racconta l'allenatore - In questi giorni hanno parlato il presidente e John Elkann, dobbiamo fare il nostro lavoro in campo nel migliore dei modi. Non so cosa sia accaduto nei due anni senza di me, quando sono tornato il presidente mi ha chiesto di far parte della Juve con una squadra meno esperta. Ci sono alti e bassi, ma con le qualità che abbiamo possiamo migliorare".

"Dobbiamo ottenere il massimo"

leggi anche

La Juve si rialza all'Arechi: 2-0 alla Salernitana

Testa dunque al campo e agli obiettivi che la Juventus deve raggiungere secondo il suo allenatore: "Abbiamo raggiunto gli ottavi di Champions - aggiunge Allegri - adesso abbiamo tempo per lavorare e speriamo di recuperare il terreno perso per strada. Le persone cambiano, ma il DNA Juventus deve rimanere e rimarrà. Ci sono momenti dove si vincere di più o di meno, ma questo accade nei cicli. Ho accettato una sfida con serenità: vincere ogni anno è impossibile, in questa stagione bisognerà ottenere il massimo".

Chiellini: "Adesso serve senso di responsabilità"

Tra i protagonisti nella serata di Salerno c'è Giorgio Chiellini. Il capitano bianconero è andato a segno, prima che il VAR annullasse il gol. Una decisione arrivata dopo l'esultanza di Chiellini che ha baciato lo stemma della Juventus: "Il club ci ha dato tanto a tutti e ci sono momenti nella vita in cui è ora di restituire - spiega - Ora bisogna stare vicini alla Juve e tutti insieme ne verremo fuori". Il difensore ha poi analizzato la prestazione: "Abbiamo fatto una buona partita, Allegri ha usato le parole giuste per farci capire il momento. Alla fine in questo momento più che mai serve senso di responsabilità e non bisogna fare niente di straordinario, ma le cose normale con testa. Abbiamo giocato con umiltà e pensiamo di partite in partita. Ora domenica abbiamo un'altra partita importante".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche