Serie A, 17^ giornata: presentazione, numeri, curiosità e statistiche

Serie A
©LaPresse
verre_badelj_lapresse

La Serie A torna in campo per la terzultima giornata del girone d'andata: si parte venerdì con il derby della lanterna tra Genoa e Sampdoria. A chiudere il programma sarà il monday night Roma-Spezia. Il programma completo con statistiche e curiosità delle singole partite

INTER-CAGLIARI LIVE

Genoa-Sampdoria, venerdì 10 dicembre, ore 20.45

Sarà il 77° derby della lanterna in Serie A. Il bilancio vede la Samp in vantaggio con 29 vittorie contro le 18 del Genoa e 29 pareggi. Il segno X è arrivato nelle ultime due sfide: non si registrano tre pareggi consecutivi nella competizione da aprile 1994. Il Genoa ha ottenuto solo tre punti, grazie a tre pareggi, negli ultimi nove derby e non vince in casa dallo scorso aprile, contro lo Spezia. I rossoblù, che nelle ultime quattro partite non hanno mai segnato un gol, non sono mai rimasti senza successi per 10 partite interne di fila in Serie A. La Sampdoria ha perso finora nove incontri: i blucerchiati hanno subito 10 sconfitte nelle prime 17 giornate solo in due stagioni (1962-1963 e 2019-2020). 

Fiorentina-Salernitana, sabato 11 dicembre, ore 15.00

Appena quattro precedenti in Serie A tra le due formazioni: il bilancio è di due vittorie per la Fiorentina, una per la Salernitana e un pareggio. La viola ha vinto, senza subire gol, entrambe le partite casalinghe contro i campani in Serie A e vanta quattro successi interni di fila in campionato, segnando sempre almeno tre reti. La Salernitana ha il peggior attacco del campionato con 11 gol all'attivo ed è la squadra con meno tiri nello specchio (46): Dusan Vlahovic ha segnato più gol di tutta la squadra campana (13) con la metà delle conclusioni (23). Riflettori puntati su Ribery che torna da avversario a Firenze dove ha giocato 50 partite segnando 5 gol. 

Venezia-Juventus, sabato 11 dicembre, ore 18.00

La Juventus è la squadra che ha battuto più volte il Venezia in Serie A (16 volte): i bianconeri hanno vinto le ultime due partite in casa dei veneti, tra il 2000 e il 2002. Gli arancioneroverdi hanno subito almeno due gol nelle ultime quattro sfide casalinghe in Serie A (record negativo) e hanno perso gli ultimi tre incontri di campionato, subendo quattro reti a partita negli ultimi 180 minuti. La Juventus ha mantenuto la porta inviolata in quattro delle ultime cinque partite di campionato (4V, 1P), tanti clean sheet quanti nelle precedenti 29 nella competizione. I bianconeri hanno vinto, mantenendo la porta inviolata, le ultime due trasferte di Serie A e non arrivano a tre clean sheet di fila fuori casa da dicembre 2018, con Massimiliano Allegri in panchina.

Udinese-Milan, sabato 11 dicembre, ore 20.45

Il Milan è la squadra contro cui l’Udinese ha pareggiato di più in Serie A: in 92 incontri con i rossoneri, la squadra friulana ha ottenuto 17 vittorie, 34 pareggi e 41 sconfitte. Negli ultimi sette incroci di Serie A tra Udinese e Milan giocati in Friuli, non si è mai ripetuto lo stesso risultato due volte di fila: tre vittorie interne, un pareggio e tre successi esterni, incluso quello nella sfida più recente, del novembre 2020. I bianconeri hanno pareggiato sei partite su 10 da inizio ottobre (seconda nei top 5 campionati europei dietro solo al Brighton), mentre il Milan ha ottenuto 38 punti in 16 partite, miglior risultato a questo punto della stagione dal 2003/2004. La squadra di Pioli ha ottenuto 16 successi in trasferta in campionato nel 2021: in un singolo anno solare nella storia della Serie A ha fatto meglio solo il Napoli nel 2017 (18).

Torino-Bologna, domenica 12 dicembre, ore 12.30

Il Torino ha vinto cinque delle ultime otto sfide casalinghe contro il Bologna in Serie A (1P, 2S): dal 2012/13 in avanti i granata hanno vinto più gare interne di campionato solamente contro Udinese, Sassuolo e Genoa (sei). La squadra di Ivan Juric ha segnato almeno due gol nelle ultime quattro partite in Serie A e non arriva a cinque di fila dal 2016, con Mihajlovic in panchina. Il serbo torna da ex dopo 57 panchine in campionato con il Torino: il bilancio è di 18 vittorie, 24 pareggi e 15 sconfitte. Il Bologna ha vinto le ultime due trasferte e non fa meglio da gennaio 2016. Nessuna squadra ha guadagnato meno punti da situazioni di svantaggio in questa Serie A rispetto a Torino (zero, sette sconfitte su sette una volta sotto nel punteggio) e Bologna (tre).

Verona-Atalanta, domenica 12 dicembre, ore 15.00

L’Atalanta ha vinto quattro delle ultime sei partite di Serie A contro il Verona (1P, 1S) dopo che non aveva ottenuto nemmeno un successo nelle precedenti sette (2P, 5S). Dopo il successo in rimonta 4-3 contro il Venezia, il Verona potrebbe registrare due successi di fila in campionato per la prima volta da settembre 2020 (incluso il 3-0 a tavolino contro la Roma). I veneti sono imbattuti nelle ultime sei partite casalinghe: l'ultima volta che ha registrato una striscia più lunga senza sconfitte interne risale a febbraio 2002. L'Atalanta, di contro, vanta in stagione il maggior numero di vittorie in trasferta (7) nei top 5 campionati europei insieme al Real Madrid. La squadra di Gasperini ha segnato 7 gol nel primo quarto d'ora (meglio solo il Verona con 9 reti), ma è l'unica squadra di questa Serie A che non ha ancora segnato sugli sviluppi di un calcio d'angolo. 

Napoli-Empoli, domenica 12 dicembre, ore 18.00

Bilancio favorevole per il Napoli che in casa ha perso una sola volta contro l'Empoli in otto precedenti con 23 gol fatti e 9 gol subiti. Gli azzurri non pareggiano in Serie A contro una squadra neopromossa da dicembre 2014 (2-2 proprio contro l’Empoli): da allora per i campani 18 vittorie e due sconfitte in 20 incroci con squadre provenienti dalla Serie B. Il Napoli non ha vinto alcuna delle ultime cinque partite disputate a dicembre in Serie A (2P, 3S), subendo nove reti nel periodo. Nove come i gol subiti nelle ultime cinque gare di campionato disputate, tanti quanti nelle precedenti 18 partite di campionato. Sfida al passato per Luciano Spalletti: la sua prima esperienza in Serie A è stata alla guida dell'Empoli nella stagione 1997-1998 con 10 vittorie, 7 pareggi e 17 sconfitte.

Sassuolo-Lazio, domenica 12 dicembre, ore 18.00

Nelle otto partite casalinghe contro la Lazio in Serie A, il Sassuolo ha vinto due volte e perso in quattro occasioni. I neroverdi hanno vinto l’incontro interno più recente contro i biancocelesti, lo scorso maggio (2-0 con gol di Kyriakopoulos e Berardi), collezionando l’unico clean sheet interno contro i capitolini. Il Sassuolo, che ha pareggiato tre delle ultime quattro partite, è la squadra che nel 2021 ha guadagnato il maggior numero di punti da situazione di svantaggio in Serie A (20). Tuttavia i neroverdi hanno anche perso 24 punti una volta avanti nel punteggio in campionato nell’anno solare: solo il Verona (26) ha fatto peggio. La Lazio va a caccia della seconda vittoria consecutiva: la squadra di Sarri non centra due vittorie di fila dalle prime due giornate di campionato. Ciro Immobile ha segnato 13 gol in questo campionato e potrebbe diventare solo il quarto giocatore italiano a realizzare almeno 15 reti in ben sette diverse stagioni in Serie A, dopo Silvio Piola (10), Giuseppe Meazza (8) e Giuseppe Signori (8).

Inter-Cagliari, domenica 12 dicembre, ore 20.45

L’Inter ha vinto sette delle ultime nove sfide contro il Cagliari in Serie A, segnando in media 2,4 reti a partita (22 gol complessivi). L'unico clean sheet esterno dei sardi contro i nerazzurri risale a marzo 1992. Nel 2021 l’Inter è la squadra che ha vinto il maggior numero di partite casalinghe nei maggiori 5 campionati europei: 17 su 19. Nella sua storia in Serie A solo nel 1989 ha registrato più successi interni (18) in un singolo anno solare. I nerazzurri, inoltre, hanno segnato 94 reti nell'anno solare: solo nel 1950 hanno realizzato più gol (99). Sarà la sfida tra la squadra che ha segnato il maggior numero di gol da palla inattiva in questo campionato (Inter, 13) e quella che ne ha subiti di più su calcio da fermo (Cagliari, 12).

Roma-Spezia, lunedì 13 dicembre, ore 20.45

Appena due precedenti in Serie A tra le formazioni con i giallorossi imbattuti grazie a una vittoria interna (4-3) e un pareggio esterno (2-2). La Roma ha perso le ultime due gare di campionato: l’ultima volta che ha fatto peggio risale al luglio 2020 (tre ko di fila). José Mourinho solo due volte in carriera da allenatore ha registrato tre sconfitte di fila in campionato: nel febbraio 2021, alla guida del Tottenham, e nel novembre 2015 con il Chelsea. Cinque sconfitta di fila esterne, invece, per lo Spezia che è la squadra che ha perso più punti da situazione di vantaggio in questa Serie A (15, al pari del Verona). Sfida da ex per Daniele Verde, andato a segno nella scorsa stagione sia nel match d'andata che in quello di ritorno. Quattro delle sue 11 reti nel massimo torneo sono arrivate contro squadre della capitale (tre delle quali all’Olimpico).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche