Spalletti: "Osimhen? Difficile giochi dall'inizio. Zielinski potrebbe venire a Bologna"

NAPOLI

L'allenatore parla delle condizioni del centravanti e annuncia il possibile recupero del polacco, reduce dal Covid: "Osimhen non è intimorito, ma difficilmente potrà partire titolare. Zielinski domani termina il suo periodo di isolamento, si sta allenando a casa e potrebbe raggiungerci a Bologna. Prevedo che da ora in poi il nostro cammino sarà migliore. Vogliamo arrivare tra le prime quattro e possiamo raggiungere questo obiettivo senza alibi". Sul mercato: "Numericamente siamo a posto"

VENEZIA-EMPOLI LIVE

L'obiettivo è chiaro: vincere contro il Bologna per ripartire dopo l'eliminazione in Coppa Italia e per continuare a mantenere il vantaggio sulle inseguitrici in zona Champions. E per la gara di lunedì al Dall'Ara il Napoli potrebbe anche contare su due tra i suoi giocatori più importanti, Victor Osimhen, al rientro dopo il grave infortunio al volto riportato lo scorso novembre, e Piotr Zielinski, reduce dal Covid. A parlare delle condizioni dei due è stato Luciano Spalletti in conferenza stampa: "Per conquistare punti e vincere le partite è necessario avere giocatori disponibili e in condizione. Nell'ultimo mese noi non li abbiamo avuti - ha spiegato l'allenatore azzurro -, per questo prevedo che il nostro cammino e il nostro rendimento siano destinati a crescere. Osimhen sta lavorando con noi, valuterò bene però mi sembra difficile che possa giocare dall'inizio perché ha fatto due o tre allenamenti. Ci sono quei giocatori che lasciano intravedere subito la forza e il coraggio. Osimhen è uno che solo a vederlo che va a pressare gli avversari, fa capire subito che il contatto con l'avversario non gli crea alcun fastidio, figuriamoci con il pallone. La sua esuberanza è superiore a qualsiasi tipo di paura. E ci sta che deformi i palloni con quella maschera lì. Zielinski in questi giorni si è allenato a casa, domani termina il periodo di isolamento e, se supererà gli esami per il Covid, potrebbe raggiungerci a Bologna. Quindi ci sono alcune situazioni che possono essere prese in considerazione in vista della partita".

"Vogliamo arrivare tra le prime quattro, non ci sono alibi"

L'AVVERSARIO

Mihajlovic: "Col Napoli zero alibi. Orsolini out"

Spalletti ha poi parlato della sconfitta in Coppa Italia contro la Fiorentina e della lotta per la zona Champions: "La gara di giovedì non lascia scorie - ha aggiunto l'allenatore -, a decidere sono stati gli episodi e c'è stata un po' di casualità. La corsa per il vertice? Noi abbiamo le potenzialità per ambire alle prime posizioni. Vogliamo ambire ai primi quattro posti e siamo in grado di raggiungere questo obiettivo senza alibi. Abbiamo ambizione e qualità, questo ci darà la spinta per migliorare in tutti i sensi. Abbiamo un gruppo che per la qualità che ha può far felice i tifosi e un'intera città". Chiusura sul mercato: "È una questione che riguarda Giuntoli e la società. Io ho a disposizione un numero di giocatori che ci permette di fare il campionato che vogliamo. E con l'innesto di Tuanzebe siamo a posto numericamente".