Morto Emiliano Mascetti, bandiera e ds del Verona dello scudetto

lutto
Foto Twitter @HellasVeronaFC
mascetti_tweet_verona

Morto all'età di 79 anni, dopo una lunga malattia, la storica bandiera del club gialloblù: dopo 11 stagioni da calciatore, è stato il direttore sportivo dello storico scudetto. Da dirigente ha lavorato anche con la Roma e l'Atalanta

INTER-VERONA LIVE

Il mondo del calcio piange la scomparsa di Emiliano "Ciccio" Mascetti, bandiera del Verona con cui ha giocato per 11 stagioni, conquistando due promozioni in Serie A. Per lui anche due stagioni con il Torino; nel massimo campionato ha segnato 35 gol. Terminata la carriera da giocatore, Mascetti è stato per nove anni direttore sportivo del Verona, protagonista da dirigente della storica conquista dello scudetto gialloblù – stagione 1984/1985 – al fianco dell'allenatore Osvaldo Bagnoli. Mascetti è morto ieri sera all’età di 79 anni dopo una lunga malattia.

Il Verona: "Addio leggenda"

approfondimento

Cosa fanno ora gli eroi dello scudetto del Verona?

"Il Presidente Setti e tutto l’Hellas Verona piangono la scomparsa della Leggenda gialloblù Emiliano ‘Ciccio’ Mascetti, dapprima bandiera sul campo e poi Direttore Sportivo dello Scudetto. Un abbraccio colmo di affetto e commozione al figlio Matteo e a tutta la famiglia", si legge nel tweet pubblicato dal Verona. Oltre a essere stato lo storico direttore sportivo dell’Hellas Verona tricolore, Emiliano "Ciccio" Mascetti ha lavorato come direttore sportivo per otto anni alla Roma (una Coppa Italia e una finale di Coppa Uefa), in seguito all'Atalanta fino al 2002 e poi è stato consulente della Sampdoria.