Inter, Vecino saluta: il post su Instagram

INTER
©IPA/Fotogramma

Il centrocampista uruguaiano non rinnoverà il contratto con l'Inter e sarà svincolato in estate. Su Instagram, il suo lungo post di saluti e ringraziamenti: "Grazie a tutti per avermi dato la possibilità di vivere questa grandissima esperienza, è stato un onore. Ma soprattutto, ci tengo a salutare i tifosi: l'urlo di San Siro dopo un gol ti resta dentro per sempre"

INTER-PERISIC: ATTESA LA RISPOSTA DEFINITIVA DEL CROATO

È il tempo dei saluti per Matias Vecino: il centrocampista uruguaiano, il cui contratto con l'Inter scadrà il 30 giugno prossimo, non rinnoverà. E per questo, ha pubblicato un lungo post sul suo profilo Instagram, annunciando l'addio e ringraziando tutti per l'esperienza vissuta con la maglie nerazzurra, che vedrà quindi la fine dopo cinque stagioni, 127 partite, 13 gol, uno scudetto, una Supercoppa italiana e una Coppa Italia. 

"Grazie a tutti, è stato un onore"

leggi anche

Inter, fiducia per Mkhitaryan: arriverebbe a zero

Vecino sul suo profilo Instagram ha pubblicato un video in cui sono state montate le foto dei momenti migliori vissuti con la maglia dell'Inter dal 2017 a oggi. E sotto, una lunga didascalia: "Grazie INTER!! Grazie per avermi dato la possibilità di vivere questa grandissima esperienza! È stato un onore e un bellissimo privilegio indossare i tuoi colori negli ultimi 5 anni. Dalla società, allenatori , staff, a tutte le persone che lavorano per noi ogni giorno ad Appiano un Grazie gigante! E poi loro, i miei compagni, con i quali abbiamo condiviso tanti momenti e ci siamo supportati l’uno con l’altro nelle buone e nelle cattive! Grazie di cuore!!! Ma soprattutto ci tengo a salutare tutti i tifosi interisti. Perche l’urlo di San Siro dopo un gol, ti resta dentro per sempre. Non lo dimenticherò mai! Un abraccio a tutti! Con affetto Matias". 

Dal gol contro la Lazio a quello col Tottenham

leggi anche

Zhang: "Il prossimo anno ancora più competitivi"

Se nell'ultima stagione Vecino non è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante nelle rotazioni della squadra di Inzaghi (17 partite, 1 gol) , la sua parentesi all'Inter verrà ricordata soprattutto per due episodi cruciali. Il primo: 20 maggio 2018, stadio Olimpico di Roma, ultima giornata di Serie A. L'Inter di Spalletti è sul 2-2 e il pareggio comprometterebbe il sogno Champions League dei nerazzurri. Minuto 81: calcio d'angolo di Brozovic, colpo di testa di Vecino e gol. 2-3. L'Inter completa la rimonta e stacca il pass per la fase a gironi di Champions League, proprio ai danni della Lazio (di Simone Inzaghi). Ed è proprio nella prima partita della fase a gironi di quella Champions conquistata, che si ricorda l'altro momento iconico di Vecino all'Inter: 18 settembre 2018, San Siro. Si gioca la prima giornata del girone B, è Inter-Tottenham: gli Spurs erano passati in vantaggio (gol di Eriksen), ma Icardi aveva pareggiato i conti all'86' (1-1). Si arriva al minuto 92. Calcio d'angolo di Candreva, sponda di De Vrij e ultimo tocco di Vecino: gol. Ancora di testa. Ancora allo scadere. Ancora per il gol vittoria, in rimonta. Ma stavolta in casa: San Siro esplode di gioia ed è una vera bolgia. Forse è stato quello l'urlo più forte di sempre che ha sentito e che non si dimenticherà mai, come ha scritto nel post di saluti con cui ha annunciato la fine della sua parentesi in nerazzurro, dopo cinque anni in cui ha saputo lasciare il segno.