Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 novembre 2016

Carpi, amarezza Lasagna: “Meritavamo vittoria”

print-icon
Lasagna, Carpi

L'attaccante del Carpi Kevin Lasagna (Lapresse)

Il pareggio contro l’Avellino lascia l’amaro in bocca in casa Carpi. Sia Lasagna, autore del gol del definitivo 1-1, che Romagnoli rammaricati per il mancato successo: “Meritavamo la vittoria, ma la strada è quella giusta”

Alla vigilia Fabrizio Castori aveva avvisato tutti: “La classifica non rispecchia il reale valore dell’Avellino. Ci aspettiamo una squadra tosta e quadrata, fare risultato sarà difficilissimo. Ci sono tutti gli ingredienti per una partita difficile, quindi non dobbiamo lasciarci prendere dalla frenesia o dall’ansia ma bisogna scendere in campo con lucidità, compattezza e spirito di squadra”. Profezia avverata, almeno a guardare il risultato finale. Un rigore di Ardemagni porta avanti l’Avellino, una rete di Kevin Lasagna appena due minuti più tardi ristabilisce il risultato sul punteggio di parità. Ma in casa Carpi l’amarezza per non essere riusciti a conquistare i tre punti rimane. “Andiamo a casa amareggiati perché abbiamo fatto una grande prestazione ma non è arrivata una vittoria che avremmo meritato.  Abbiamo dato tutto fino alla fine, ma non è bastato”, ha commentato l’attaccante della squadra di Castori.

Un pareggio che a Lasagna proprio non va giù: “Gli episodi? Ci sono state situazioni discutibili, il rigore su Di Gaudio era netto. Non abbiamo mollato un centimetro, loro hanno praticamente solo fatto un tiro in porta, quello del rigore. I cambi tattici? Possiamo giocare sia con il trequartista come ad inizio gara con Crimi e con Bifulco poi, sia con le due punte come fatto con Comi nel finale. In settimana proviamo sempre entrambi i sistemi di gioco”. Nonostante la gioia personale del gol, l’attaccante del Carpi non nasconde il proprio disappunto per il mancato successo: “Stiamo bene a livello atletico, abbiamo spinto fino alla fine ma ora come ora gli episodi non ci stanno favorendo”. Sulla stessa linea anche il compagno di squadra Simone Romagnoli: “Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, giocando sempre aggressivi e con grande fisicità. Peccato che non sia arrivata la vittoria che avremmo meritato, ma continuando su questa strada arriveranno anche le vittorie. Siamo sulla strada giusta. I confronti con il passato servono a poco, sono campionati e situazioni diverse. Noi sicuramente non facciamo paragoni con due anni fa o con l’anno scorso. Oggi non ci siamo riusciti ma continuando così ne vinceremo tante”.