Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 novembre 2016

Entella-Spezia, le interviste al termine del derby

print-icon
02_

L'Entella mentre festeggia un gol (lapresse)

Soddisfatti a metà i due allenatori dopo il pareggio nel derby ligure. Breda: "Gli episodi hanno condizionato la gara". La replica di Di Carlo: "Siamo stati bravi e intraprendenti"

Un passetto in più, verso l’alto, per entrambe. Nell’anticipo della 16esima giornata di Serie B il derby ligure tra Entella e Spezia termina sull’1-1. Ecco le dichiarazioni dei due allenatori al termine della partita.

Le parole di Breda a Sky - "Bella partita, gli episodi tante volte condizionano la gara. Non siamo partiti bene, abbiamo sbagliato molto nel primo quarto d’ora. Poi siamo venuti fuori ma nel nostro momento migliore abbiamo preso gol. Non è mai facile giocare qui, lo Spezia è una squadra molto matura e sono stati bravi. Siamo comunque riusciti a recuperare e l’abbiamo sudata fino alla fine. Conta poco dire se il risultato sia giusto”. Passando poi a parlare della prestazione di Chichizola l’allenatore dell’Entella aggiunge: “Fa parte del gioco anche avere contro un portiere in grande serata, anche Iacobucci ha fatto il suo; la nostra prestazione rimane ottima. Abbiamo rischiato praticamente una sola volta, va bene così. Troiano? Per noi è importante, ci sono partite e partite ma lui ci dà sempre una grande mano e in generale sono contento di quello che ha fatto finora nel ruolo in cui l’ho schierato. Stasera ho poi scelto di far entrare Costa Ferreira perché volevo un giocatore che arrivasse di più al tiro”.

La risposta di Di Carlo - “Sapevamo che questa sarebbe stata una partita difficile, in un campo difficile. Di fronte avevamo una squadra di qualità ma noi siamo stati bravi, intraprendenti, coraggiosi e determinati a voler rispondere colpo su colpo. Abbiamo iniziato molto bene, l’Entella è venuta fuori nella prima parte del secondo tempo, poi ci siamo abbassati un po’ troppo. I ragazzi dovevano avere un po’ più di coraggio e secondo me la svolta è arrivata quando Baez non ha fatto il secondo gol, quello era il momento topico. L’Entella poi non ha mollato fino alla fine e penso che il pareggio sia anche giusto. Ma se avessimo segnato il 2-0 tutto sarebbe finito lì. Comunque la prestazione c’è stata, il coraggio di venire qui a giocarcela c’è stato. Complimenti allo Spezia e anche all’Entella per la determinazione. L’errore di Baez? Anche Deiola ha sbagliato, sono ragazzi giovani del 1995 e può succedere. E’ la seconda volta che Baez non riesce a trovare il gol ed è un peccato, ha fatto comunque una buona gara e non dobbiamo stare qui a parlare di un ragazzo che deve ancora crescere tanto. Va bene così, è già capitato altre volte. Quello che conta è la voglia e la determinazione che abbiamo messo in campo. Diamo continuità ai risultati. L’arbitro mi ha allontanato dal campo. Dobbiamo rifare un campionato importante ma ci mancano alcune pedine, Nene si è allenato poco in questa settimana e spero che non paghi troppo lo sforzo, quello che conta è l’atteggiamento. La squadra mi è piaciuta, faremo ancora errori ma la voglia di non mollare farà la differenza. E ancora, sui giocatori assenti: “Granoche? C’è anche Piu fuori, non abbiamo molte alternative. Ma non ci piangiamo addosso, sono convinto che la squadra con i rientri di chi ci manca acquisterà ancora maggiore qualità”.