Ariaudo stende il Brescia: Frosinone da primato

Serie B

Grande primo tempo del Frosinone che prima sbaglia un rigore e poi trova la rete del vantaggio con Ariaudo. Nella ripresa tanto Brescia, ma la squadra di Brocchi è sfortunata: due traverse e due grandi parate di Bardi evitano il pareggio. Il Frosinone vola in vetta

FROSINONE-BRESCIA: 1-0
37’ Ariado (F)

Il tabellino del match  

Riprendere il cammino dopo due sconfitte consecutive che ne hanno rallentato la corsa, provare a sfatare il tabù trasferta per allontanarsi ancora di più dalla zona calda della classifica. Questo e tanto altro nella sfida del Matusa tra Frosinone e Brescia, anticipo della 23esima giornata del campionato di Serie B. La squadra di Pasquale Marino domina nel primo tempo: Ciofani si fa neutralizzare la conclusione dal dischetto da Arcari, ma a sbloccare il match ci pensa Lorenzo Ariaudo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nella ripresa il Brescia cambia pelle e sfiora in più di un’occasione la rete del pareggio, ma le conclusioni di Bisoli prima e Bonazzoli poi si infrangono sulla traversa, prima del miracolo di Bardi su Caracciolo in pieno recupero. Tre punti che valgono oro per il Frosinone che, in attesa di conoscere il risultato dell’Hellas Verona, affianca la formazione allenata da Pecchia in vetta alla classifica a quota 41 punti.

Super Arcari non basta - Tanti volti nuovi (o quasi) nei 22 calciatori schierati in campo dal primo minuto dai due allenatori. Marino per il suo Frosinone si affida al tandem offensivo Ciofani-Mokulu, sulla destra spazio a Fiamozzi, in difesa Matteo Ciofani e Krajnc ai fianchi di Ariaudo. Nel Brescia spazio a Prce, difensore arrivato dalla Lazio, a centrocampo maglia da titolare per Dimitri Bisoli (nonostante le tante voci di mercato che lo riguardano), in attacco spazio a Bonazzoli supportato da Mauri. Pronti, via: il Frosinone parte subito forte. La squadra di Marino appare fin dalle prime battute di gioco determinata a indirizzare la partita sui binari a lei più congeniali: passano 10 minuti e la formazione di casa ha una clamorosa occasione per passare in vantaggio. Fallo di Pinzi su Mokulu, l’arbitro non ha dubbi e assegna un calcio di rigore: dal dischetto va Daniel Ciofani, ma Arcari è mostruoso. Il portiere del Brescia devia la conclusione e poi riesce a respingere anche il secondo tentativo dell’attaccante del Frosinone. Che però non si demoralizza e continua ad attaccare: al 13esimo grande conclusione dalla distanza di Sammarco, palla di poco sul fondo. Al 18esimo bella azione personale di Mokulu, palla al centro ma nessun compagno riesce a trovare la giusta deviazione. Al 22esimo il primo squillo del Brescia: cross di Coly, Mauri si inserisce con i tempi giusti ma colpisce male e l’occasione sfuma. La risposta del Frosinone non si fa attendere e al 37esimo passa in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Krajnc anticipa tutti, ma la palla sbatte sul palo. Sulla palla vagante, però, arriva per primo Ariaudo che da pochi passi trova il gol che sblocca il match. Un vantaggio meritato per quanto visto nei primi 45 minuti, che terminano sull’1-0 per il Frosinone di Pasquale Marino.

Reazione Brescia – Nei primi minuti della ripresa il Brescia sembra essere un’altra squadra rispetto a quella scesa in campo nel primo tempo. La formazione allenata da Brocchi parte fortissimo e si rende subito pericolosa al quinto minuto: grande spunto di Bonazzoli sulla sinistra, tiro-cross sul quale però Mauri non ci arriva per un soffio. Ma il Brescia ha un altro piglio e si vede: all’ottavo minuto gran colpo di testa di Dimitri Bisoli, ma la palla sbatte contro la traversa. Stessa sorte per la conclusione di Bonazzoli, che al 15esimo svetta alla perfezione su un gran cross di Untersee, ma la palla si infrange ancora sulla traversa. La seconda nel giro di pochissimi minuti. Al 74esimo Brocchi inserisce un attaccante in più: dentro Caracciolo, fuori Bisoli. Ed è proprio un calcio di punizione dell’Airone al 90’ che mette i brividi al Frosinone: la conclusione però viene respinta in angolo da Bardi. Che sugli sviluppi del corner compie un autentico miracolo ancora su Caracciolo e salva il successo del Frosinone. Che, in attesa di conoscere i risultati delle altre gare della giornata, vola almeno per una notte in testa alla classifica a pari punti con l’Hellas Verona.

Parla Marino - A commentare il successo sul Brescia, ci sono le parole dell’allenatore del Frosinone Marino: "Dopo due sconfitte consecutive siamo partiti bene, il nostro errore è stato non riuscire a chiudere la gara nel primo tempo dove abbiamo costruito tante opportunità spendendo tantissimo. Nel secondo tempo il Brescia ha creato qualche occasione nel finale sui calci piazzati e abbiamo rischiato qualcosa, ma è normale: avevamo ancora addosso la tensione per la sconfitta subita nei minuti di recupero nella settimana scorsa. Era importante rialzarsi subito".

Parla Brocchi – Amarezza per il risultato, ma tanta soddisfazione per la prestazione della sua squadra. Brocchi commenta così la sconfitta del Brescia contro il Frosinone: "Nel primo tempo abbiamo commesso un fallo da rigore ingenuo, non dobbiamo però dimenticarci la squadra che affrontavamo. Il Frosinone è una formazione che ha individualità importanti e obiettivi diversi dai nostri. Noi dobbiamo pensare a salvarci e a far crescere i nostri giovani, come successo ad esempio con Morosini. Il nostro è un gruppo giovane, sono molto contento della partita dei ragazzi, peccato per il risultato. Blanchard in arrivo? E’ la mia prima scelta,sarei contento se dovesse arrivare. Bisoli rimane? Sì".  

I più letti