Ternana, Gautieri: "Punti importanti, salviamoci"

Serie B
gautieri_getty

Nuovo allenatore in panchina, prima vittoria. La Ternana torna a vincere in casa col Cittadella, 1-0. Gautieri entusiasta dei suoi: "Venivamo da quattro sconfitte. Siamo stati bravi a non prendere gol e Falletti ha segnato su un taglio che abbiamo provato". Infine Ledesma: "E' soltanto l'inizio"

E la Ternana torna a vincere. In casa, al Liberati, di fronte ai propri tifosi. Semplice 1-0 al Cittadella, decide una rete di Falletti. Entusiasmo e voglia di ripartire, obiettivo salvezza. Così Carmine Gautieri in sala stampa, alla prima panchina con la Ternana dopo le dimissioni di Carbone: "Partita sofferta con le situazioni provate in settimana. C'è stato un belllo spirito di gruppo. Sapevamo che c'era da soffrire e lo abbiamo fatto. Nel primo tempo facevamo fatica a far salire la squadra. Nel secondo tempo Avenatti ci ha dato più fisicità, ma anche Monachello ha fatto bene. C'è da essere contenti ma anche da lavorare moltissimo".

Su Ledesma e gli elementi positivi - "Nel primo tempo la sensazione era che Zanon faticasse a seguire Defendi. Nella ripresa, con Ledesma protagonista, la squadra ha mantenuto meglio le distanze. Lavoriamo per catene, se non rispetti le distanze hai grandissime difficoltà. Dobbiamo lavorare qui ma anche su altri aspetti. Troppe difficoltà abbiamo avuto. Lo sapevamo. E ci eravamo preparati. Abbiamo perso troppe palle in uscita. Il cambio è stato naturale, ho visto Germoni in difficoltà ed ho messo un giocatore più tattico come Di Noia". Quali sono stati gli elementi positivi? "La squadra è andata alla ricerca delle situazioni provate. Questi ragazzi hanno grandi margini di miglioramento ma si devono scrollare di dosso le paure. Non possiamo sbagliare l'atteggiamento. Oggi sono stati perfetti. C'è da lavorare però su tante situazioni ma quello che ho visto in questi giorni mi fa ben sperare".

Interrotta la serie negativa - "Sappiamo di aver bisogno di giocatori che possono farci crescere. Gente che non è predisposta a soffrire non ci serve. La società sa cosa di cui abbiamo bisogno. Venivamo da quattro sconfitte. Siamo stati bravi a non prendere gol, Falletti ha segnato su un taglio che abbiamo provato. La velocità, la compattezza e la fisicità sono armi importanti. Spesso ci siamo messi con il 4-3-2-1 per essere più compatti al centro".

Ledesma protagonista - "Io migliore in campo? No, lo è la squadra, ha fatto quello che doveva con abnegazione e spirito di sacrificio. Se a livello agonistico ci facciamo valere, tecnicamente abbiamo dei valori importanti. Oggi ci siamo guardati negli occhi e ripromessi di fare la partita che abbiamo fatto. Questo deve essere solo l'inizio. Io non sono un velocista, ma oggi in campo mi sono sentito bene: ho i 90 minuti nelle gambe e penso solo a contribuire al bene della squadra". Continua l'ex capitano della Lazio: "Non sono venuto qui per fare la primadonna, ma per contribuire alla salvezza. Gautieri è l’allenatore, tatticamente può fare quello che vuole: io sono sempre a disposizione. La vittoria ci dà la consapevolezza di aver dato tutto, cosa che non è successa a Pisa. Ma voltiamo subito pagina: deve essere sempre così. E grazie al pubblico. Abbiamo bisogno della compattezza e della nostra gente".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche