Ternana, presentati Acquafresca e Andrea Rossi

Serie B
robert_acquafresca_getty

Altri rinforzi per la squadra di Gautieri, parla l'attaccante: "E' la fine di un incubo, spesso si è parlato di me senza sapere, ma io so e non ho nulla da nascondere. A Bologna non ho trovato la fiducia che credevo". Il terzino: "Invertiamo la tendenza, tiriamoci fuori e salviamo la categoria"

Obiettivo dichiarato a più riprese: "Salviamoci!". Allenatore, ds, giocatori. Dai veterani agli ultimi arrivati, come Andrea Rossi e Robert Acquafresca, presentati in conferenza stampa. Partiamo dall'attaccante classe '87, ex Cagliari e Bologna. Reduce da diverse annate negative, Acquafresca è pronto a rilanciarsi con la maglia della Ternana: "Ho sempre lavorato, per fare bene devi faticare. Anche quando mi allenavo con la Primavera ho sempre dato il massimo".

"Bologna, fine di un incubo" - Continua Acquafresca, le sue parole: "E' la fine di un incubo, spesso si è parlato senza sapere, ma non ho nulla da nascondere. A Bologna non ho trovato la fiducia che credevo di avere, poi magari non me la sono nemmeno meritata, ora lavorerò per farmi trovare pronto". Subito covinto dal progetto: "La Ternana si è subito interessata a me, e io ho subito corrisposto questo interesse, c'è voluto tempo ma è finita bene. Non ho avuto problemi, anche perchè ho visto come la società si sia sforzata per migliorare la rosa. Io ho visto alcune partite e so che la Ternana non merita questa classifica, e ora starà a noi scendere in campo". Coi compagni? Subito feeling? "Ho giocato a Cagliari con Aresti, conosco Diakité e Ledesma. Darò il massimo, come ho sempre fatto, devo fare bene e ridimostrare di poter far bene. Prima di tutto per me stesso e poi per ripagare la fiducia della Ternana".

Rossi: "Facciamo di tutto per tirarci fuori!" - Così il terzino in sala stampa: "Brescia è stata una scelta sbagliata per colpa mia, perchè loro hanno la politica dei giovani e mi hanno preso come anzianetto per farmi svernare, ma hanno sbagliato. Io mi sento un fuoco dentro e, nonostante io abiti a Torino, quando mi hanno detto di venire a Terni ho lasciato la famiglia su e sono venuto". Sulle aspettative e la salvezza: "Ho visto qualche partita,  la situazione di classifica mi sembra paradossale. Io l'anno scorso a Salerno mi sono salvato ai playout, so che questa squadra non merita questa partita e che dobbiamo fare di tutto per tirarci fuori. Voglio dare una mano perchè una piazza come questa non può stare in quella classifica. Tutti parlano del Bari, ma secondo me la Ternana è la squadra che ha fatto il mercato migliore, e c'è un motivo, io sarei potuto rimanere benissimo a Brescia, vicino a moglie e figli". Dopo lo Spezia, il derby col Perugia. Tanti ex compagni per Rossi: "E' paragonabile ad un Ascoli-Sambenedettese, ma io devo pensare solo a me stesso, gli amici in campo  li saluterò dopo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche