Latina, Mancini presidente: "Niente fallimento"

Serie B
vivarini_latina_lapresse

Cambiamento societario per i nerazzurri, da Ferullo a Mancini: "Nessuna fuga, il nostro impegno rimane. Ferullo resta, siamo certi di poter scongiurare il fallimento". Infine Vivarini: "Dobbiamo lottare a tutti i costi per la salvezza"

Da Ferullo a Mancini. Cambi in panchina? No. E nemmeno in campo. Il Latina si rifà il look in ambito societario e cambia presidente, ecco Benedetto Mancini. Queste le sue parole nella conferenza stampa di presentazione. Prima domanda, il Latina fallirà? "C'è un impegno preciso davanti a un pubblico ufficiale di risanare le perdite in un periodo determinato. Questo non fa parte dell'istanza fallimentare ed è stato fatto il 27 dicembre. C'è qualcuno che si è impegnato fisicamente firmando l'acquisto del Latina e il ripianamento delle perdite, è un impegno che conoscevamo ed era programmato per un tot di tempo con un progetto finanziario che fosse di pari passo con la crescita della società. Ci andremo a difendere con dovute maniere e carte già prese. Siamo sereni, l'operazione fatta a gennaio di ripristino di un ordine dei conti è già qualcosa in più di quello che c'era nell'istanza di fallimento". A quanto ammontano i debiti? "Nove milioni. Anche l'esposizione con l'erario non è così esagerata. Quelli di Equitalia (270.000 euro) sono stati rateizzati, alla fine è la sana gestione che ti permette di continuare a vivere. Abbiamo dimezzato il monte ingaggi, era impossibile che un giocatore da solo valesse più del fatturato del Latina. C'era necessità di mettere ordine a dei conti che erano fuori controlli. Forse c'erano altre prospettive, all'epoca, che non so". Lotito nel futuro del Latina: "No. Sento Claudio per motivi di lavoro e amicizia, ma non ha mai espresso nessuna volontà. Lo escludo categoricamente". E ancora: "o faccio con volontà e abnegazione, continuiamo sullo stesso identico lavoro, cercando di portare a termine il lavoro prefissato a dicembre con una salvezza tranquilla. Il giocatore che stiamo prendendo contribuirà a questo, poi programmeremo la prossima stagione con gli obiettivi". 

Vivarini: "Cancelliamo la sconfitta nel derby" - Ok i cambiamenti societari, ma c'è anche il Benevento. Latina di scena in Campania contro Ciciretti&co, l'obiettivo è riscattare la sconfitta contro il Frosinone. Queste le parole di Vivarini in conferenza stampa: "La squadra sta molto bene a livello fisico. A livello mentale si poteva star meglio, ma non mi posso lamentare. Chi è entrato col Frosinone ha fatto vedere di essere all'altezza della situazione. Se ci sono da fare dei cambi li faccio con la massima tranquillità, anche chi non è entrato sabato scorso mi ha fatto vedere buone cose. Ad esempio Rolando sta abbastanza bene come gamba, Rocca sta benissimo e di soluzioni ne abbiamo". Sul Benevento: "Incontriamo una squadra che sta facendo molto bene sotto l'aspetto del gioco e dell'organizzazione tattica. Inoltre ha delle individualità che si stanno mettendo in grande evidenza, Falco e Ciciretti. Dovremo fare grande attenzione e cercare di limitare questi giocatori. Hanno un gioco molto ben definito con ripartenze brucianti, quindi c'è bisogno di grande attenzione e spirito di squadra. Dovremo essere bravi a giocare di squadra, se riusciamo in questo abbiamo delle buonissime chance perché anche noi stiamo crescendo soprattutto nel reparto avanzato".

"Lottiamo con tutte le forze per la salvezza" - Sui rinforzi: "Difficilmente soffriamo il gioco avversario e a centrocampo riusciamo ad essere aggressivi e corti. Col Frosinone potevamo fare molto meglio il lavoro con gli esterni offensivi a centrocampo, ma nella ripresa la partita l'abbiamo fatto noi. Stiamo abbastanza bene, spero che riusciamo a crescere nel reparto offensivo". Sconfitta col Frosinone: "Anche io sono molto dispiaciuto per questa partita, potevamo benissimo pareggiarla con un pizzico di fortuna in più. Devi metterlo alle spalle, la squadra ha perso un po' di entusiasmo ma sappiamo che questo è un campionato in cui bisogna lottare partita per partita. Adesso c'è bisogno di fare punti, durante la settimana non si è detto altro di essere più bravi di quanto lo siamo stati sabato scorso". Infine, un commento sul cambiamento societario: "Con la squadra non ha parlato, ieri sera sono stato convocato in sede e mi è stato comunicato questo cambiamento. Sono discorsi che cerco di non far arrivare alla squadra, dobbiamo pensare a fare il massimo in campo da qui alla fine. Dobbiamo lottare con tutte le forze per ottenere la salvezza, è un obiettivo fondamentale".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche