Ternana, Gautieri: "Non possiamo più sbagliare"

Serie B
carmine_gautieri

Arancioverdi di scena al Liberati contro la Pro Vercelli, queste le parole dell'allenatore: "Sappiamo che il campionato non è finito. Quella di domani è una partita molto importante, sappiamo che non possiamo sbagliare"

Cinque sconfitte di fila per la Ternana, ultimo posto e un momento tutt'altro che positivo. Insomma, difficoltà evidenti. E pensare che dal mercato erano arrivati tantissimi elementi: da Ledesma ad Acquafresca, passando per Sissoko, Rossi, Monachello e Pettinari. Ma la squadra non gira, il ds Pagni aveva risposto così ai commenti in zona mista: "Non so più cosa inventarmi". Ora sfida importante con la Pro Vercelli, ecco le parole di Gautieri in sala stampa.

"Non possiamo sbagliare" - "Non è un buon momento per noi. La posizione di classifica e le cinque sconfitte ci dicono che le cose non stanno andando bene. Ripartiamo da Verona dove c'è stata una buona prestazione al netto degli errori. Bisogna ripartire da quelle certezze. Sappiamo che il campionato non è finito. Quella di domani è una partita molto importante per noi, sappiamo che non possiamo sbagliarla. E' importante vincere, ma con equilibrio".

Sulla formazione, da Avenatti ai cambi - "Avenatti ha recuperato. In queste partite ha fatto bene, ci tornerà utile. Il rigore non lo sbaglia solo chi non lo tira. A fine partita gli ho detto di guardare avanti. E' un ragazzo molto disponibile. Lui deve continuare come sta facendo adesso". Turnover? "Cambio non perché sono matto. Ci sono molte squalifiche e infortuni. Come allenatore devo trovare la quadratura. Possibilmente unica. Non si possono cambiare cinque o sei giocatori sempre. Quando l'ho fatto perché per un motivo o per l'altro non potevo fare altrimenti". Capitolo Rossi: "Non vede il campo da un mese. Non ci possiamo permettere di mettere in campo gente al 70% perché poi saremmo costretti a cambiarlo. Se mi dicono che sta bene, giocherà. Chi affiancherà Meccariello? Uno tra Diakite e Contini, è un ragazzo serio che sa quello che può darci. Ci sta dando molto equilibrio. A Verona sul 2-0 potevamo prendere l'imbarcata ma se siamo rimasti in partita è stato merito di Contini".

Su Falletti - "Dalla prima giornata a prima che arrivassi io ha giocato trequartista. Prima che arrivassi io l'ultimo gol l'ha fatto a Salerno. Vuol dire che non ha inciso anche in passato. E' lui che si deve adattare alla squadra. Mettendo Falletti in una posizione di trequartista come tutti sono convinti che possa giocare ma per me non è così, sarei costretto a cambiare tante situazioni tattiche degli altri. Se vuole fare il salto di qualità deve mettersi a disposizione della squadra. Io sono disposto a farlo giocare dove mi dice lui a patto che mi faccia la differenza. Se fa come a Bari non mi serve. Per me, se capisce i movimenti è un attaccante esterno. Mi confronto spesso con colleghi e direttori sportivi e per tutti è un attaccante esterno". Tornasse indietro accetterebbe ancora la Ternana? "Sono venuto tante volte d'avversario e parlando con molti di voi è sempre venuto fuori che sarei stato l'allenatore ideale per questa squadra. Tornando indietro si, rifarei la stessa scelta. Ma ora dobbiamo fare punti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche