Hellas, in campo verso l'Ascoli: out Pazzini

Serie B
04_pazzini_lapresse

L'attaccante gialloblu, capocannoniere del campionato di B, a riposo per una cervicalgia acuta. La squadra di Pecchia, dopo due vittorie consecutive, punta alla tripletta contro i marchigiani: Pisano si è allenato a parte, per Valoti ancora terapie

Due vittorie consecutive (contro Ternana e Brescia) e l’Hellas Verona, ora solo un punto sotto il Frosinone primo, torna a respirare aria di alta classifica. Sei punti che hanno in parte fatto dimenticare a Pecchia il nerissimo mese di febbraio, e che ora serviranno da rampa di lancio per continuare a inseguire il sogno Serie A: settimana prossima l’Hellas giocherà con l’Ascoli al Bentegodi. Potrebbe non esserci Giampaolo Pazzini, che non ha preso parte alla seduta di martedì a causa di una cervicalgia acuta: da valutare se recupererà o meno in vista del prossimo impegno. A parte, sul campo di Peschiera, si è allenato anche Pisano, mentre Valoti continua la sua fase di recupero.  

Toni: "Nuova giovinezza" - Da attaccante a dirigente gialloblu, Luca Toni ha parlato della sua nuova vita fuori dal campo: ”Posso dire che a Verona, diversamente da molte altre piazze, c'è un attaccamento alla squadra a prescindere dai momenti, dai risultati e dalla classifica”, ha raccontato a margine di un evento con le giovanili. “Ho avuto la fortuna di giocare qui, di vivere la grande forza che ti dà la tifoseria e di vivere una seconda giovinezza. Mi auguro che ci sia sempre maggiore comunicazione tra prima squadra e settore giovanile. Stiamo cercando di essere una cosa sola, poi tocca a ciascuno di voi dare tutto per questa maglia”.

Zaccagni-gol - A siglare il gol-partita al Rigamonti di Brescia è stato proprio il giovane centrocampista classe 1995: “Sono molto contento per il gol e per i tre punti - ha detto - era una partita molto importante. Abbiamo cercato di fare il nostro gioco, a volte dobbiamo essere più cattivi sotto la porta”. Rete che pesa: “È un gol importante per me, ma sono contento per i tre punti della squadra. È un momento particolare e noi cerchiamo di stare tutti uniti. A livello personale le contestazioni sono cose che succedono, la tifoseria è molto calda e vogliono sempre il massimo, noi proviamo a ripagarli. Con Pecchia ho un buon rapporto e mi trovo bene in questo gruppo. Ogni allenamento cerco di dare il massimo anche se nel corso del campionato di sono momenti in cui sei al top e momenti no, il mister sa chi scegliere per il bene del gruppo”. Ora l’Ascoli: “Adesso pensiamo a portare a casa altri tre punti. Sto crescendo e i compagni mi danno sempre una mano per maturare. Il Verona non si è mai ammalato, cerchiamo sempre di esprimere il nostro gioco a volte i risultati non vengono, ma capita", ha concluso Zaccagni.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche