L'Avellino ferma la Spal, stop Frosinone a Cesena

Serie B

I biancoverdi chiudono il loro momento negativo con una vittoria contro la seconda in classifica e si portano a quota 40 punti. Decide la rete di Eusepi; mentre la squadra di Marino pareggia in trasferta coi bianconeri, reti di Cocco e Mokulu

AVELLINO-SPAL 1-0
49’ Eusepi (P)

Seconda contro quattordicesima, l'Avellino per rialzare la testa dopo la brutta sconfitta contro la Ternana del turno scorso, la Spal per tornare a vincere dopo lo stop contro il Frosinone. La sfida del riscatto tra la formazione di Novellino e quella di Semplici ha visto i campani vincere per 1-0: primo tempo con poche occasioni e sostanziale equilibrio, nella ripresa la sblocca la squadra di casa con Eusepi e nonostante i numerosi pericoli creati dalla formazione ospite i ragazzi di Novellino riescono a mantenere il vantaggio fino alla fine. L’Avellino torna così a vincere e sale a quota 40 punti in classifica. Ancora ferma a 58 la Spal, che domani potrebbe essere raggiunta dal Verona.  

Primo tempo - I numerosi impegni ravvicinati convincono i due allenatori a schierare formazioni diverse da quelle viste nell'ultima partita giocata; Semplici lascia fuori Floccari e Antenucci mentre Novellino sostituisce Verde con Laverone. Eusepi vince il ballottaggio con Castaldo. L'avvio di partita è equilibrato, le due formazioni si studiano e non creano occasioni pericolose. Dopo un tentativo da calcio d'angolo per l'Avellino è la squadra ospite ad andare vicina al vantaggio: Finotto salta Gonzalez e tira, la palla però esce di poco. Passano pochi minuti e la formazione ferrarese ci prova su punizione dopo un fallo di D'Angelo su Arini (la barriera respinge). Poco prima della mezz’ora, poi, è l'Avellino ad avvicinarsi alla porta di Meret con Ardemagni: dopo essersi liberato però l'attaccante sbaglia la conclusione e spreca così è una buona occasione. Ci provano anche Djimsiti di testa prima e D'Angelo poco dopo, ma nulla di fatto per la squadra di Novellino. A pochi minuti dal fischio finale della prima frazione è bravo Gonzalez a liberare l'area dopo un ottimo intervento di Radunovic su tentativo di Finotto. Senza recupero e senza gol finisce così il primo tempo.

Secondo tempo - Le due formazioni tornano in campo senza cambi. La prima occasione è per l'Avellino che conquista una punizione da posizione centrale; batte Paghera a giro ma la Spal devia in calcio d'angolo; passa un solo minuto e i biancoverdi riescono a segnare il gol del vantaggio: Migliorini trova Eusepi che è bravo ad anticipare Meret in uscita e a portare così avanti i suoi. Dopo lo svantaggio la squadra di Semplici sembra in difficoltà; al 52’ Giani regala palla a Laverone, che poi serve Ardemagni ma è bravo Gasparetto in scivolata ad anticiparlo. I biancoverdi cercano di chiuderla prima con una punizione di D’Angelo poi - sugli sviluppi di un'azione da calcio d'angolo - in area succede di tutto: alla fine il pallone arriva ad Eusepi che però non trova lo spazio per calciare e Cremonesi riesce così ad allontanare. La Spal prova reagire, l'Avellino tiene alta l'intensità; D'Angelo calcia sopra la traversa, Semplici poi inserisce Floccari che al 64' ha subito un'occasione: Radunovic però ci arriva e tre minuti dopo risponde anche a Finotto che gira in porta un diagonale. Ora la squadra ospite è più convinta ma l'Avellino riesce a rendersi pericoloso soprattutto in contropiede. Continuano i cambi nelle due formazioni, all'84' i biancoverdi hanno anche la possibilità di raddoppiare con Bidaoui servito da Ardemagni: il laterale però calcia male e non trova la porta. Una conclusione di Finotto (a cui risponde Castaldo in contropiede) e il massimo sforzo della squadra ferrarese non riescono a cambiare il risultato. Tre punti per l'Avellino, ancora ko la Spal.

CESENA-FROSINONE 1-1
21' pt Cocco, 90' st Mokulu

E' la "legge" più vecchia di tutte: quella del gol dell'ex. Stavolta, a farne le spese, è stato il Frosinone di Marino, che fa 1-1 a Cesena "a causa" di una rete nel primo tempo di Cocco. Sì, proprio lui, l'ex attaccante "giallazzurro" arrivato in bianconero nel mercato invernale. E che impatto: 5 gol in 8 partite per Cocco, uno score di tutto rispetto per chi, col Frosinone, aveva lasciato il segno soltanto una volta. Poi l'addio e il Cesena, tutta un'altra musica. E altri obiettivi, perché il Frosinone lotta per la promozione e i ragazzi di Camplone per la salvezza. 1-1 nell'anticipo. Apre Cocco, chiude Mokulu, anche lui sbarcato a Frosinone nella sessione invernale. Gol al 90' e sconfitta evitata per il Frosinone, ancora in vetta e a +2 sulla Spal, reduce dalla sconfitta contro l'Avellino; mentre Il Cesena guadagna un punto (ora a 35).

I più letti