Vicenza, Bisoli: "Destino nelle nostre mani"

Serie B

"Ringrazio la società che mi ha dato fiducia e mi ha permesso di proseguire il mio lavoro. E poi tutti i miei ragazzi che non mi hanno mai abbandonato e sono stati sul pezzo, con questo spirito ci salveremo", ha detto l’allenatore

Tre punti importantissimi per credere ancora nella salvezza, il Vicenza - negli ultimi minuti di partita - riesce a vincere il match contro una diretta concorrente come il Latina e a salire così a quota 37 punti in classifica al diciottesimo posto. Nel post partita l’allenatore dei biancorossi - che in settimana aveva ricevuto rassicurazioni per quanto riguarda il suo futuro sulla panchina dei veneti - ha commentato così la prestazione e il momento della squadra.

"Mancano sette finali"

"Abbiamo interpretato bene la partita e siamo stati bravi perché siamo rimasti sul pezzo - ha detto Pierpaolo Bisoli - dobbiamo continuare su questa strada perché non abbiamo ancora fatto niente ma ci sono ancora sette finali da giocare e dobbiamo continuare con questo spirito. Finalmente abbiamo capito che per vincere le partite bisogna lottare fino alla fine e cercare di arrivare prima dell’avversario, oggi abbiamo strappato tre punti da un campo molto difficile perché anche il Latina giocava per cercare di ottenere la salvezza".

"I ragazzi non mollano fino alla fine"

E ancora: "Siamo stati bravi, faccio i complimenti ai miei ragazzi ma già da martedì - quando riprenderemo ad allenarci - dovremo pensare alla Pro Vercelli perché è una partita che è nelle nostre mani; abbiamo nelle mani il nostro destino e quindi dobbiamo essere bravi a cercare di prenderlo. L'abbraccio con De Luca? Ringrazio chi mi ha dato la fiducia nei giorni scorsi come il presidente, che mi ha permesso così di proseguire il mio lavoro qui. E poi tutti i miei ragazzi che non mi hanno mai abbandonato e anche nei momenti di difficoltà sono stati sul pezzo. Questo abbraccio è quello di tutti e 24 i miei giocatori, di quelli che vogliono cercare di salvare il Vicenza con tutte le proprie forze sapendo che la salita è dura. Ma oggi abbiamo interpretato bene la gara e quindi dobbiamo proseguire. Ripeto, è ancora lungo il campionato e starà a noi proseguire su questo cammino, se ci sarà questo spirito sono convinto che a fine maggio saremo salvi".

I più letti