Serie B, 37^ giornata: risultati, tutti i gol e highlights

Serie B
antenucci_lapresse

Nella 37.a giornata della Serie B la Spal vince in rimonta a Latina e vola verso la promozione. Colpo dell'Hellas al San Nicola, crisi del Frosinone battuto a Terni. Balzo playoff del Cittadella, derby ligure allo Spezia. Pro Vercelli imbattuta da 11 turni, il Trapani inguaia Gattuso

Cinque turni di campionato in venti giorni, un tour de force senza fine. Non s’arresta la marcia della Serie B, torneo che a 5 turni dalla bandiera a scacchi accosta scenari e verdetti. Tante le indicazioni offerte dalla 37.a giornata, impegno che offrirà pochi giorni di riposo complice l’imminente turno infrasettimanale. D'altronde la volata finale è in pieno atto. Intanto scopriamo tutti i risultati maturati nel sabato di partite.

LATINA-SPAL 1-2

12’ Corvia (L), 14' Bonifazi (S), 68' Antenucci (S)

Quante insidie può nascondere un testacoda, ma la risposta della prima candidata alla promozione è da Serie A. Nel confronto tra l’ultima e la prima della classe ecco la vittoria in rimonta della Spal, che archivia il 4° successo di fila e avvicina un salto di categoria lontano 49 anni. Il botta e risposta Corvia-Bonifazi (gol in acrobazia al rientro prima del ‘rosso’ al 67’) anticipa il gol partita di Antenucci, 17 reti in stagione e per la quarta gara di fila a segno. Una tappa fondamentale nella marcia degli emiliani a differenza del Latina, sconfitto da 5 partite consecutive e da 11 turni senza gioie: l’ultimo posto resta purtroppo d’attualità per Vivarini sempre più tormentato dallo spauracchio Lega Pro.

BARI-HELLAS VERONA 0-2

35' Pazzini, 78' Zuculini

Due le risposte emerse dal big match al San Nicola: il Verona lascia definitivamente alle spalle la crisi a differenza del Bari sempre più lontano dal traguardo playoff. Il 23° gol in stagione di Giampaolo Pazzini, straordinario capocannoniere del campionato seguito dal bis di Zuculini, stende a domicilio i pugliesi battuti per la terza gara di fila senza gol all’attivo. A bocciare nuovamente la squadra di Colantuono dagli spareggi promozione, oggi vanificati a causa del trend esterno (6 punti in 11 partite), provvede pure il fattore casalingo violato per la prima volta dall’avvento del nuovo allenatore. Momento agli antipodi per gli uomini di Pecchia, che ribadiscono il successo contro il Cittadella tenendo il passo della Spal ma soprattutto a +3 sul Frosinone. L’Hellas si riscopre “Pazzo” e torna a respirare la promozione diretta.

TERNANA-FROSINONE 2-0

65' e 75' Palombi

Nella corsa alla Serie A le difficoltà restano piuttosto del Frosinone, battuto al Liberati dalla quartultima in classifica e attualmente destinato ai playoff. Sono 5 gli incontri senza vittorie per la squadra di Marino, sconfitta al Matusa dal Novara a Pasquetta così come a Terni a differenza della rivale Verona. Da non trascurare lo spessore della Ternana targata Liverani, allenatore che sta alimentando le speranze salvezza degli umbri tra prestazioni e fattore interno (12 punti in 4 uscite). Più che esaltante la scalata salvezza dei padroni di casa trascinati dal baby Palombi (8 gol in stagione), mentre chi lamenta una crisi di risultati non può che essere il Frosinone dalla netta parabola discendente.

CITTADELLA-CARPI 4-1

3' Mbakogu (CA), 20' Arrighini (CI), 37' rig. Iori (CI), 66' Valzania (CI), 90' rig. Paolucci (CI)

Va al Cittadella lo scontro playoff al Tombolato, teatro del successo in rimonta dei granata che si portano al 4° posto solitario in classifica. Presto archiviato lo stop al Bentegodi nel derby veneto per Venturato, tecnico che incassa a freddo il gol di Mbakogu prima del poker firmato da Arrighini, capitan Iori (8 gol in stagione, record personale), Valzania e Paolucci. Un ko che complica l’accesso alla post-season della banda Castori, tradita dall’espulsione di Struna al 57' ('rosso' anche a Gagliolo nel finale) che ha negato l’assalto alla porta di Alfonso. Resta la continuità il problema principale in casa Carpi, vittorioso contro il Bari solo pochi giorni fa.

SPEZIA-VIRTUS ENTELLA 2-0

58' Migliore, 80' Pulzetti

Va allo Spezia di Mimmo Di Carlo l'atteso derby ligure tra avversarie appaiate in piena zona playoff, trionfo che ribadisce la spinta del Picco (38 punti maturati qui in stagione) a differenza della vulnerabilità dell'Entella in trasferta. Si attendono i bomber Granoche e Caputo, ma a lasciare il segno sono due gregari di lusso come Migliore e Pulzetti. A caccia del 4° accesso di fila agli spareggi promozione, lo Spezia sale a quota 54 punti senza rinviare la candidatura dell'Entella di Breda stabilmente all'8° posto seppure pedinata dal Carpi e dalle altre pretendenti alla post-season.

PRO VERCELLI-SALERNITANA 0-0

Manifesto della solidità grazie ad un'imbattibilità lunga 11 gare, la Pro Vercelli si conferma un cliente scomodo pure per l'ambiziosa Salernitana frenata sullo 0-0 al Piola. Salvezza sempre più alla portata per gli uomini di Moreno Longo e del numero '1' Provedel, portiere senza reti al passivo da 540' (record in stagione). I piemontesi ostacolano così le velleità playoff dei granata di Bollini, gruppo dalle tante risorse e tutt'altro che disilluso dall'aggancio al treno promozione. D'altronde la coppia Entella-Carpi è lontana solo 2 lunghezze.  

AVELLINO-CESENA 1-1

13' Ardemagni (A), 28' Laribi (C)

Un altro pareggio va in archivio al Partenio tra avversarie dalle relative sicurezze in classifica, un punto archiviato dai gol in avvio di Ardemagni (12 centri personali, poi espulso nella ripresa) e Laribi agevolato dall'errore grossolano di Radunovic. Entrambe imbattute da 5 turni, Avellino e Cesena avanzano a piccoli passi verso la permanenza in categoria: il margine tra i romagnoli e la soglia dei playout risponde infatti a 4 punti quando mancano 5 giornate al termine della regular season.

ASCOLI-BRESCIA 0-0

Poche novità nella corsa alla salvezza per le avversarie di scena al Del Duca, che impattano senza reti senza stravolgere i rispettivi destini nella volata finale. Un pareggio indubbiamente gradito ai marchigiani di Aglietti che si mantengono a distanza di sicurezza dal Brescia quintultimo e dalla soglia dei playout. Cagni non riesce invece a ribadire la prima vittoria dal suo avvento contro il Benevento strappando un punto ad Ascoli, bottino quantomeno utile nel muovere la classifica a caccia della permanenza in Serie B.

TRAPANI-PISA 1-0

91' Citro

Un gol in pieno recupero di Nicola Citro, tra i protagonisti assoluti del sogno promozione nella scorsa stagione con Cosmi, alimenta la volata salvezza del Trapani che batte in extremis il pericolante Pisa di Gattuso. Un girone di ritorno straordinario per i siciliani di Calori, emersi dall'ultimo posto in classifica macinando 28 punti e 27 gol all'attivo. Una crisi senza fine invece per i toscani, vincolati al penultimo posto e senza gioie dallo scorso 25 febbraio (4-2 ad Ascoli). Il bilancio negativo tra risultati e prestazioni, handicap che procede di pari passo con un calendario in salita, lascia sempre meno speranze ai nerazzurri tormentati da una stagione paradossale tra campo e vicende extra-sportive.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche