Vicenza, De Luca: "Non vediamo l’ora di giocare il derby"

Serie B

"La vittoria col Novara ci ha dato morale, anche se ogni volta che prendiamo un tiro subiamo gol e questo aspetto è da rivedere. Il gruppo è solido e compatto così come lo è stato sempre anche con Bisoli", ha detto l’attaccante

Il Vicenza di Vincenzo Torrente continua a preparare il prossimo impegno in programma lunedì al Bentegodi contro l’Hellas Verona; intanto, però, l’attaccante biancorosso Giuseppe De Luca si è presentato in conferenza stampa per parlare del suo momento personale e di quello della squadra, impegnata nella rincorsa alla salvezza in queste ultime giornate di campionato. Queste le parole del calciatorie, che si è concentrato anche sul prossimo match contro i gialloblù: "Personalmente sto bene, mi sento al cento per centro e non vedo l’ora di giocare la partita di lunedì - ha detto De Luca - per me sarà il primo derby in carriera e mi auguro che la squadra possa fare qualcosa di importante".

Dal Novara al derby

Tornando poi a parlare dell’ultima gara giocata e vinta contro il Novara, l’attaccante aggiunge: "Abbiamo meritato il successo sul campo ma il problema è che ogni volta che prendiamo un tiro subiamo un gol. Forse questo aspetto è un po’ da rivedere perché il gioco c’è sempre stato, anche quando in panchina c’era Bisoli. Comunque quella contro i piemontesi è una vittoria che ci ha dato morale e ora più che mai vogliamo dire la nostra per la lotta salvezza. Il gruppo è solido e compatto così come lo è stato sempre anche con Bisoli. Prima però non venivano i risultati. Torrente? Non cambia più di tanto la mia posizione ma il mister vuole che giochiamo con un 4-3-3 e che remiamo tutti nella stessa direzione perché vogliamo fare più punti possibili".

"Vogliamo punti"

E ancora sulla sfida contro l’Hellas Verona: "Il derby? Sappiamo che è una partita molto sentita da tutto l’ambiente, vogliamo vincere per dare una soddisfazione anche ai tifosi ma soprattutto a noi stessi perché ci stiamo giocando l’intera annata; vogliamo portare a casa i punti che ci servono per salvarci, loro comunque sono una corazzata che è stata costruita per stravincere la Serie B - e anche se hanno avuto alcune difficoltà restano comunque la squadra favorita. Noi proveremo a dire la nostra, poi vedremo come finirà al novantesimo. Ora pensiamo al Verona, ogni altro discorso non conta in questo momento. Siamo carichi, stiamo bene e non vogliamo cercare nessun alibi".

I più letti