Vicenza, De Luca: "Non vediamo l’ora di giocare il derby"

Serie B
08_de_luca_lapresse

"La vittoria col Novara ci ha dato morale, anche se ogni volta che prendiamo un tiro subiamo gol e questo aspetto è da rivedere. Il gruppo è solido e compatto così come lo è stato sempre anche con Bisoli", ha detto l’attaccante

Il Vicenza di Vincenzo Torrente continua a preparare il prossimo impegno in programma lunedì al Bentegodi contro l’Hellas Verona; intanto, però, l’attaccante biancorosso Giuseppe De Luca si è presentato in conferenza stampa per parlare del suo momento personale e di quello della squadra, impegnata nella rincorsa alla salvezza in queste ultime giornate di campionato. Queste le parole del calciatorie, che si è concentrato anche sul prossimo match contro i gialloblù: "Personalmente sto bene, mi sento al cento per centro e non vedo l’ora di giocare la partita di lunedì - ha detto De Luca - per me sarà il primo derby in carriera e mi auguro che la squadra possa fare qualcosa di importante".

Dal Novara al derby

Tornando poi a parlare dell’ultima gara giocata e vinta contro il Novara, l’attaccante aggiunge: "Abbiamo meritato il successo sul campo ma il problema è che ogni volta che prendiamo un tiro subiamo un gol. Forse questo aspetto è un po’ da rivedere perché il gioco c’è sempre stato, anche quando in panchina c’era Bisoli. Comunque quella contro i piemontesi è una vittoria che ci ha dato morale e ora più che mai vogliamo dire la nostra per la lotta salvezza. Il gruppo è solido e compatto così come lo è stato sempre anche con Bisoli. Prima però non venivano i risultati. Torrente? Non cambia più di tanto la mia posizione ma il mister vuole che giochiamo con un 4-3-3 e che remiamo tutti nella stessa direzione perché vogliamo fare più punti possibili".

"Vogliamo punti"

E ancora sulla sfida contro l’Hellas Verona: "Il derby? Sappiamo che è una partita molto sentita da tutto l’ambiente, vogliamo vincere per dare una soddisfazione anche ai tifosi ma soprattutto a noi stessi perché ci stiamo giocando l’intera annata; vogliamo portare a casa i punti che ci servono per salvarci, loro comunque sono una corazzata che è stata costruita per stravincere la Serie B - e anche se hanno avuto alcune difficoltà restano comunque la squadra favorita. Noi proveremo a dire la nostra, poi vedremo come finirà al novantesimo. Ora pensiamo al Verona, ogni altro discorso non conta in questo momento. Siamo carichi, stiamo bene e non vogliamo cercare nessun alibi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche