Hellas Verona, Pazzini: "Non facciamo calcoli"

Serie B
00_pazzini_lapresse

L'attaccante gialloblu verso la sfida-promozione con il Carpi: "Potrebbe essere decisiva, nell'aria c'è elettricità. Il Bentegodi sono sicuro che ci trascinerà. La mia scommessa? Arrivare in Serie A". Sospesa dal Giudice Sportivo la squalifica della curva

Con la sua esperienza, Giampaolo Pazzini sta provando a trascinare l’Hellas Verona verso la promozione in Serie A. Arrivato a 23 gol in questa stagione - indiscutibilmente capocannoniere - l’attaccante gialloblu si è detto pronto a sfidare il Carpi nella sfida probabilmente più decisiva della stagione: “Siamo alla fine del torneo e il match con il Carpi potrebbe essere fondamentale”. L’aritmetica promozione potrebbe arrivare (con i 3 punti) in caso di sconfitta del Frosinone, oppure in caso di ko del Perugia quarto: “È normale che nell’aria ci sia maggiore elettricità. Sono convinto che il Bentegodi ci trascinerà, noi pensiamo a prepararci per giocare come sappiamo. Gli emiliani saranno aggressivi, li abbiamo già affrontati anche in Serie A e li conosciamo. Non serve fare calcoli e guardare gli eventuali incroci, siamo noi davanti e se vinciamo non dovremo dare retta a nessuno”, ha raccontato l’attaccante a Radio Verona.

"La mia scommessa? Arrivare in Serie A"

Pazzini si poi detto fiducioso dell’accoglimento del ricorso per la riapertura della Curva Sud, squalificata dal Giudice Sportivo in seguito ai presunti cori di carattere razzista durante il derby, vinto per 3-2 allo scadere contro il Vicenza: “Spero che il ricorso venga accolto, davvero. Trovo la decisione ingiusta, nessuno dal campo ha sentito niente e per noi è stata una cosa inaspettata”, ha ammesso. Il ‘Pazzo’ ha anche tracciato un mini bilancio di questa stagione, fatta di alti e bassi anche a livello personale: “Contro il Novara ho realizzato la mia rete più pesante. Da lì è iniziato un filotto di partite difficili: penso al Bari, al Cittadella e a quella contro la Virtus Entella. Se ho vinto la mia scommessa? No, la mia scommessa è quella di raggiungere l’obiettivo Serie A”.

Curva, squalifica sospesa

Il Giudice Sportivo ha deciso di sospendere la squalifica della curva gialloblu per la gara con il Carpi. Queste le parole del presidente Setti: "Siamo soddisfatti perché la nostra difesa ha messo la Corte Sportiva d’Appello Nazionale nelle condizioni di voler approfondire quanto accaduto, non basandosi esclusivamente sulla relazione dei collaboratori della Procura Federale. Il nostro obiettivo era, infatti, quello di avere la curva piena sabato contro il Carpi, una sfida che si prospettava molto difficile ma che abbiamo voluto condurre con forza soprattutto per i nostri tifosi, anima e sostegno del Verona verso una partita importante. Porteremo avanti la nostra tesi fino alla fine per avere giustizia. Grazie a chi ha lavorato duramente in questi giorni, per ottenere un importante risultato. Adesso dobbiamo concentrarci solo sulla prossima sfida con il Carpi. La presenza della Curva può darci una grossa spinta verso il raggiungimento del nostro obiettivo, ma il mio invito è quello di riempire lo stadio: tutti al Bentegodi per spingerci e sostenerci dall'inizio alla fine, come solo il popolo del Verona sa fare".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche